Lazio – Keita, quasi amici: “Futuro? Per il momento sono della Lazio…”

Pubblicato il autore: elia guerra


E’ una Lazio indomabile, quasi spietata, quella guidata da Simone Inzaghi. I numeri sono impressionanti: 16 reti nelle ultime tre gare. Le vittime sacrificali sono state il Palermo, spedito a casa con 6 palloni in fondo al sacco; la Roma, annientata nel morale da 3 marcature; ed infine la Sampdoria, il cui calvario è iniziato dopo soli 120 giri d’orologio. Sono 70 le reti complessive, così come i punti in campionato; quarto miglior attacco della Serie A (solo un gol in meno della Juventus) come la casella occupata in classifica, che gli consente automaticamente di prender parte all’Europa League. Ma con questi ritmi, la compagine biancoceleste non si pone limiti: il terzo posto occupato dalla Roma dista solo 5 lunghezze e questa sera il Milan potrebbe giocare da alleata.

LAZIO – KEITA: IL BINOMIO PERFETTO NELLA SUA IMPERFEZIONE

Senza nulla togliere a mister Inzaghi, artefice assoluto dei risultati spaziali di questa Lazio, la copertina è tutta per Keita Baldé. E’ lui, attualmente, il trascinatore indiscusso di questa squadra, di questa macchina da gol. E i numeri non possono che essere dalla sua parte: 6 reti negli ultimi 3 match. Il 3-5-2 è il suo modulo, lo schieramento che gli consente, da seconda punta, di esprimere al meglio le sue qualità: tecnica da vendere, agilità disarmante, scatto bruciante. Il senegalese, di origini spagnole, è una vera e propria spina nel fianco per le difese avversarie. Anche oggi, infatti, ne è stato la dimostrazione: gol dopo appena 2 minuti; rigore procurato con annessa espulsione di Skriniar ed assist vincente per il 7 a 1 di Immobile. In una parola: superbo. Con la rete odierna, Keita ha raggiunto quota 14 marcature in campionato, non poche per un calciatore che in estate sembrava dovesse lasciare la Capitale. Gli screzi avuti con la società nel ritiro estivo sono ora solo un lontanissimo ricordo, perché il 22enne sta facendo sognare ad occhi aperti un popolo intero, quello laziale. Ma forse ancora per poco.

LAZIO – KEITA: QUALE SARA’ IL FUTURO DEL SENEGALESE?

Se da una parte le prestazioni eccellenti di Keita fanno gioire i propri tifosi, dall’altra si celano insidie non da poco conto. L’attaccante biancoceleste, infatti, è monitorato da moltissimi club europei, pronti a far follie pur di accaparrarselo. Stando al quotidiano spagnolo ‘As’, ci sono alte possibilità che il 22enne si trasferisca in Spagna, dove ha diversi estimatori, già a partire dalla prossima stagione. Circolano, addirittura, alcune voci su un accordo totale stretto con il Siviglia di Sampaoli, ma al momento il tutto non è stato confermato. Ieri invece, nei giornali nostrani, si parlava di un possibile scambio tra il bianconero Pjaca e Keita, rifiutato però dalla dirigenza biancoceleste. Le pretendenti, dunque, sono molte e il destino del senegalese sembra ormai segnato: dar l’anima per la maglia della Lazio, far le valigie e cercar di consacrarsi altrove. Queste, a tal proposito, le sue parole al termine della gara con la Sampdoria: “Non c’è egoismo, siamo una squadra. Se tutti facciamo gol, tutti siamo felici. Futuro? Io sono qui da tanti anni e sono felice di essere stato qui e di aver dato tutto per questa maglia. Io vivo il presente, per il momento sono della Lazio”. Già, per il momento, perché il binomio Lazio – Keita, bellissimo nella sua imperfezione, sembra ormai giunto ai titoli di coda.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •