Giro d’Italia 2017, diretta sulla Rai a rischio

Pubblicato il autore: Alessandro Impellizzieri Segui

Fabio Aru
Il Giro d’Italia 2017 potrebbe non essere trasmesso sulle reti Rai. Sembrava tutto fatto con tanto di annuncio di conferenza stampa per il 1° marzo, e invece tutto è stato rimandato e ora l’accordo è a rischio con somme stupore degli appassionati. Nei giorni scorsi c’erano state solo conferme sul rinnovo dell’intesa Rai-Giro. Il Sole 24 ore aveva riferito che il Cda della Rai aveva approvato il rinnovo del contratto per due anni. La stessa RCS, organizzatrice della corsa rosa, contattata da agenzie e siti di informazione, aveva essa stessa confermato che sarebbe stata la Rai a trasmettere l’evento. E, invece, mancano alcuni dettagli economici affinché l’accordo sia uffiicializzato.

L’a.d. di RCS, Urbano Cairo vuole più soldi per i diritti del Giro e spinge per un contratto quadriennale, ipotesi non gradita alla Rai che vorrebbe un biennale.  La mancata intesa Rai-Rcs mette a rischio anche la trasmissione di altri eventi ciclistici gestiti mediaticamente dalla stesso organizzatore. E’ a rischio, a meno di 48 ore dalla partenza la diretta su Raisport della Strade Bianche, corsa inserita per la prima volta nel World Tour. Sorte incerta anche per diretta della Tirreno-Adriatico che partirà mercoledì prossimo. Intanto, ci sarebbero offerte da parte del Gruppo Discovery, ma non è escluso che Cairo possa trasmettere il Giro d’Italia sulla “sua” La7.

 

  •   
  •  
  •  
  •