Vuelta 2017, Miguel Angel Lopez che talento!

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

La Vuelta oggi osserva  il suo secondo e ultimo giorno di riposo in attesa della 16/a tappa : la cronometro per specialisti di Logrono di 42 km . In rampa di lancio a quasi tre minuti dalla maglia rossa di Froome c’è il colombiano Miguel Angel Lopez Moreno , vero e proprio dominatore delle tappe in salita . Partito ai nastri partenza del giro di Spagna come seconda punta dietro Fabio Aru , il ventitreenne corridore dell’Astana ha vinto l’undicesima tappa con arrivo all’Osservatorio Astronomico di Calar Alto con uno scatto perentorio nel finale . Ha vinto ieri anche la quindicesima tappa , sempre con arrivo in salita , a Sierra Nevada . Scattato con Alberto Contador a 24 km dal traguardo in quota , ha tolto di ruota tutti i fuggitivi e imponendosi in solitaria con una facilità disarmante , ricordando i tempi del miglior Marco Pantani . Il colombiano è passato professionista nel 2015 , imponendosi subito ad una tappa della Vuelta Burgos nello stesso anno . Nel 2016 é stato frenato da diversi infortuni , ma nonostante ciò ha vinto il Tour de Suisse e la Milano-Torino . Il 2017 , dopo un inizio travagliato , ha portato in dote quattro successi , ma la carriera è solo all’inizio . Le sue doti strabilianti in salita lo fanno considerare già il favorito principale per la tappa del mostro Angliru e sicuramente uno dei dominatori delle corse a tappe ciclistiche dei prossimi anni

potrebbe interessarti ancheDove vedere la Vuelta 2019 in tv e streaming: programmazione, orari e canali
potrebbe interessarti ancheVuelta tappa 18: a Becerril de la Sierra trionfa Higuita, Roglic consolida la maglia rossa

notizie sul temaCiclismo, Vuelta a Espana 2019: la presentazione della corsa al via sabato 24 agostoCiclismo, presentata la Vuelta 2019: tappe brevi, otto arrivi in salita e c’è anche lo sterratoVuelta 2018, le pagelle. Yates, Mas e Viviani sugli scudi, Aru e Quintana ancora deludenti. Incognita Nibali.
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: