Nibali, niente esordio per lo Squalo dello Stretto. Vincenzo fa una precisazione sul Giro

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

NibaliVincenzo Nibali, capitano del team Bahrain Merida, non è riuscito a fare il suo esordio alla Vuelta di San Juan in Argentina. Un malessere intestinale e la febbre a 38 hanno costretto lo Squalo dello Stretto allo stop a poche ore dalla partenza della prima tappa. Nibali ha fatto poi sapere, il giorno dopo, di essersi un po’ ripreso e che tra qualche giorno la situazione sarà rientrata del tutto. L’esordio del corridore messinese intanto è quindi rimandato al mese di febbraio. Infatti, il prossimo appuntamento del corridore messinese, sarà  al Tour of Oman che si correrà a partire dal 13 al 18 febbraio. Non resta dunque che fare gli auguri di una pronta guarigione al corridore e prepararsi a rivederlo presto in sella alla sua bicicletta.

potrebbe interessarti ancheCiclismo, il team Sky cambia proprietario: dal 1° maggio sarà la compagnia INEOS

Nibali e la precisazione sul Giro d’Italia

Sono tanti quelli che hanno pensato ad un cambio di programma nella stagione di Vincenzo Nibali dopo il forfait per problemi di salute alla Vuelta di San Juan. Ma il corridore messinese ha voluto fare una chiara precisazione al riguardo e soprattutto sul Giro d’Italia. In un’intervista rilasciata al Messaggero, Nibali si è così espresso: “Confermo che sarò al Tour de France per cercare il bis su un percorso che mi piace molto. Mi dispiace tanto ovviamente di non prendere parte dal Giro ma per i programmi che abbiamo insieme alla squadra è stato deciso di privilegiare la partecipazione al Tour. Ad ogni modo, con Froome, Aru e Domoulin, sarà lo stesso un grande spettacolo. Il tracciato della Corsa Rosa è molto classico, credo che manchi una grande salita perciò abbiamo deciso di provare rivincere la Maglia Gialla”.
Con questa chiara precisazione del campione azzurro, si spengono tutte le speranze dei tifosi e appassionati di ciclismo di vedere correre lo Squalo nell’edizione numero 101 della corsa rosa, che in quest’edizione vedrà la sua partenza al di fuori dell’Europa. Infatti, il Giro partirà da Gerusalemme nel prossimo mese di maggio, con ben tre tappe, prima del trasferimento della carovana in Italia, nello specifico in Sicilia.
Ricordiamo che Nibali parteciperà anche alla Liegi, alla Milano-Sanremo e al Tour de France, uno dei principali obiettivi di questa stagione. Dopo la corsa a tappe in Francia, Nibali punterà anche alla Vuelta di Spagna. La corsa a tappe spagnola servirà al corridore per completare la sua preparazione fisica in attesa del grande appuntamento col Mondiale di Innsbruck che si correrà dopo la Vuelta di Spagna.
Nibali infine ha espresso una considerazione anche sul caso della positività di Chris Froome: “Penso che sia giusto o corretto aspettare la soluzione della vicenda. La lotta al doping ha comunque compiuto passi avanti importanti soprattutto perché, oltre all’Uci, ogni team investe molti soldi per controllare i propri atleti. I casi sono ormai diventati molto rari e questo è fondamentale per la credibilità dello sport”.
Non resta dunque, per tutti gli appassionati di ciclismo, che attendere i vari appuntamenti e godersi lo spettacolo del corridore Vincenzo Nibali, capitano del team Bahrain Merida, già dalla scorsa stagione, quando lasciata l’Astana, ha iniziato questa nuova avventura con una nuova squadra,

potrebbe interessarti ancheCiclismo, Tirreno-Adriatico: Roglic vince la corsa beffando Yates per 31 centesimi. La crono finale va al belga Campenaerts

notizie sul temaCiclismo, 5.a tappa Tirreno-Adriatico: trionfo in solitaria del danese FuglsangCiclismo, 4.a tappa Tirreno-Adriatico: Lutsenko prima cade due volte, poi trionfa a FossombroneCiclismo, 3.a tappa Tirreno-Adriatico: Elia Viviani batte allo sprint Sagan e Gaviria
  •   
  •  
  •  
  •