Formula 1, GP Abu Dhabi. Valtteri Bottas domina le prime due sessioni di libere.

Pubblicato il autore: Francesca Manes Segui

Formula 1, GP Abu Dhabi. Valtteri Bottas ha dominato entrambe le sessioni di prove libere sul circuito di Yas Marina. Il pilota della Mercedes ha dimostrato di avere un buon passo e velocità. Domenica, però, partirà dal fondo della griglia a causa della sostituzione della power unit Mercedes. Dopo la seconda sessione di libere, il finlandese ha rimediato anche una reprimenda a causa di un contatto con Romain Grojean della Haas, avvenuto durante le prove.
Le Rosse di Maranello non brillano a Yas Marina, ma non sono troppo distanti dalle Mercedes. Sebastian Vettel è andato anche a muro nelle FP1 mentre Charles Leclerc ha sfiorato le barriere nelle FP2.

Formula 1, GP Abu Dhabi. Risultati prima sessione di libere.

Nelle FP1 il finlandese ha fatto segnare 1:36.957 5 precedendo la Red Bull di Max Verstappen di mezzo secondo. Subito dietro l’altra Freccia d’Argento, quella di Lewis Hamilton che si ferma a sei decimi dal compagno di squadra. Non bene le Ferrari con Sebastian Vettel in quinta posizione a + 1.949 4 e Charles Leclerc settimo a +2.292 5 dal tempo di Bottas. Durante la sessione, Vettel ha perso il controllo della sua vettura ed è andato in testacoda per poi finire contro il muro all’altezza della curva 19.  A causa dell’incidente, la sua SF90 ha subito molti danni sopratutto sul posteriore. Nonostante la monoposto del tedesco non fosse in buone condizioni, i meccanici Ferrari sono riusciti a rimetterla in pista per la seconda sessione di libere. Problemi anche per Daniel Ricciardo. Dalla parte posteriore della sua Renault si è sprigionata una fiammata che lo ha costretto a interrompere la sessione.

Formula 1, Gp Abu Dhabi. Risultati seconda sessione di libere.

Nelle FP2 i colpi di scena non sono mancati. Bottas si è confermato velocissimo facendo registrare 1:36 256 27. Il finlandese è stato anche protagonista di un incidente che ha coinvolto Romain Grosjean. Alla curva 11, il pilota francese della Haas si è, infatti, girato a causa di un contatto con la Mercedes di Bottas. Ad avere la peggio è stato proprio Grosjean: il fondo della sua Haas è andato completamente distrutto. A seguito dell’incidente è stata esposta la bandiera rossa per rimuovere i detriti dalla pista. A prove concluse, i commissari hanno convocato e ascoltato entrambi i piloti coinvolti e hanno deciso di dare una reprimenda a Bottas perché responsabile dell’accaduto.
A soli tre decimi dal finlandese si è posizionato il suo compagno di squadra Lewis Hamilton. Non male le Ferrari. Charles Leclerc ha ottenuto il terzo tempo a + 0.386 mentre l’altro ferrarista, Sebastian Vettel, ha fatto segnare il quarto tempo a +0.435.  Durante le prove, il monegasco ha sfiorato, senza conseguenze, le barriere in uscita di curva. Curiosamente, il fatto è avvenuto alla stessa curva, la 19, dove in mattinata il suo compagno di squadra era andato in testacoda. Su un circuito dove non ha mai vinto, la Ferrari sembra non troppo lontana dalla Mercedes: il passo gara delle Rosse, su gomma bianca, si attesta su 1:43 mentre Hamilton ha un passo di 1:42.5.
Domani nell’ultima sessione di prove si potranno avere ulteriori elementi per valutare i rapporti di forza.
Appuntamento alle ore 11.00 su Sky Sport F1 e poi alle 14.00 per le qualifiche in diretta su Sky e Tv8. 

  •   
  •  
  •  
  •