F1, Alborn sostituisce Gasly alla guida della Red Bull

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Rivoluzione in casa Red Bull: la scuderia austriaca ha reso noto, infatti, di aver sostituito Alexander Albon a Pierre Gasly, nel ruolo di secondo pilota alle spalle di Max Verstappen. Per il pilota francese, si prospetta invece una retrocessione in Toro Rosso, scuderia satellite del gruppo austriaco.

Decisione che sa tanto di bocciatura per il giovane pilota francese, che staziona al sesto posto della graduatoria piloti, distanziato di ben 118 punti dall’ eccentrico e talentuoso compagno di box.

potrebbe interessarti ancheF1, Gp del Giappone. Ferrari: dichiarazioni e analisi post gara

Una scelta radicale quella della Red Bull che, peró, non sembra essere nuova a questo tipo di cambi in corso d’ opera: nel 2016, toccó infatti a Kvyatt, retrocedere in Toro Rosso, per far spazio ad un Verstappen allora in rampa di lancio.

Situazione analoga a ció che si sta ripetendo ora, con il giovane Alborn (esordiente in F1), che avrá la possibilità di testare le proprie capacità su una vettura dal motore più potente.

La stessa Red Bull ha giustificato la propria scelta con la “necessità di testare tutti e quattro I talenti a propria disposizione”.

potrebbe interessarti ancheF1 Gp del Giappone. Bottas trionfa a Suzuka e la Mercedes vince il suo sesto Mondiale Costruttori.

In realtá, come detto, la decisione sa di bocciatura per Gasly, incapace di incidere davvero in gara quest’ anno e di dare il proprio apporto in ottica costruttori.

Vedremo se, l’ attuale roster dei piloti Red Bull-Toro Rosso, resterà immutato anche la prossima stagione, o se dovremmo assistere ad un altro ribaltone tra le monoposto.

notizie sul temaF1, GP Giappone 2019: Bottas vince la gara, Mercedes il sesto Mondiale Costruttori consecutivo. 2° VettelGP del Giappone: Sebastian Vettel trova la pole position a Suzuka davanti a LeclercF1 Gp Giappone, streaming gratis, Diretta TV e orari
  •   
  •  
  •  
  •