“Fitwalking per AIL” il nuovo evento che domenica 24 settembre si svolgerà a Villa Borghese a Roma

Pubblicato il autore: Benedicta Felice Segui

Un’iniziativa nata per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi legati alle malattie. La solidarietà legata al benessere sportivo. Domenica 24 settembre a Roma, nei pressi di Villa Borghese, si terrà la prima edizione dell’iniziativa “Fitwalking for AIL” promossa dall’Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma. La gara consisterà in una sfida non competitiva a sostegno di AIL che si svolgerà domenica in occasione della ricorrenza della giornata Mondiale per la conoscenza della Leucemia Mieloide Cronica (CML Day) la quale quest’anno è giunta proprio al 10° anniversario.

Nell’ occasione indicata, oltre 80 Paesi in tutto il mondo comprese le associazioni di Gruppi di Pazienti si occuperanno di organizzare eventi e iniziative utili a promuovere l’attenzione verso tali tipi di tematiche. La scelta della data non è casuale, in quanto è legata anche alla causa della malattia. La malattia citata, la leucemia mieloide cronica è prodotta da uno scambio di materiale genetico fra il cromosoma numero 9 e il cromosoma numero 22, due numeri che coincidono con il periodo scelto per lo svolgimento della manifestazione.

Leggi anche:  Mondiali di futsal: definito il quadro dei quarti di finale

La fitwalking è una disciplina sportiva rivolta a chi desidera fare sport, migliorare le capacità fisiche e chi ama passeggiare nella natura. La disciplina è nata nel 2001 grazie ad un’idea di Maurizio Damilano celebre campione olimpionico della marcia che si configura come una pratica sportiva non competitiva. Infatti, non a caso, la traduzione letterale del nome significa “camminando in forma” ed è utile per alleviare lo stress senza compiere sforzi eccessivi, evitando di sovraccaricare le strutture muscolari, articolari e ossee. Nello specifico, la disciplina ha molteplici funzioni:
– facilita la perdita di peso corporeo, garantendo il mantenimento di un buon tono muscolare;
– è utile nella prevenzione di malattie cardiovascolari, in quanto rafforza la capacità contrattile del cuore e migliora i processi circolatori;
– ha effetti positivi sull’umore e l’autostima;
– permette di acquistare elasticità e mobilità, rendendo più agili e liberi da tensioni muscolari.
L’evento serve da stimolo per la ricerca, per continuare a camminare nella speranza di curare questa e altre malattie difficili, simboleggiando in tal modo il raggiungimento di buoni traguardi.
La quota di iscrizione per partecipare all’evento è di 5 euro e rappresenta il contributo benefico previsto per l’AIL. L’inizio della manifestazione è previsto per le ore 9.00 mentre la partenza è prevista per le 10.30.

  •   
  •  
  •  
  •