Ad Auckland niente vento. Rinviati match race 7 e 8 di America’s Cup

Pubblicato il autore: Daniele Conti Segui


Nella notte si sarebbero dovute disputare altre due regate della finale della 36a America’s Cup, ma l’assenza di vento ha portato al rinvio del 7o e 8o match race. Quello che da sempre è uno dei motivi di pausa nelle competizioni velistiche si è palesato oggi per la prima volta dopo 6 confronti senza alcun problema di questo tipo. In passato, con imbarcazioni che necessitavano di una brezza che soffiasse copiosa, le gare saltate erano molto più frequenti.

Si gareggia stanotte?

Le previsioni danno vento abbondante già per stanotte, quella tra domenica 14 e lunedì 15 in Italia. Gli organizzatori quindi hanno optato per un rimando delle sfide al fine di garantire uno spettacolo più equo. Le situazioni estreme, infatti, possono mettere in mostra le qualità migliori di un mezzo rispetto all’altro, andando a guastare gli sforzi degli equipaggi. Dato che sin qui l’equilibrio è stato totale, anche in virtù delle condizioni meteo regolari, si ritiene che la scelta del comitato sia stata quella corretta.

Leggi anche:  Calcio a cinque, Syn-Bios Petrarca da record: le parole di mister Giampaolo

Luna Rossa o New Zealand: a chi il vantaggio?

Come detto si parte perfettamente alla pari, col punteggio parziale che vede le due imbarcazioni ferme sul 3-3 dopo sei regate. I Kiwi sono stati avanti solo dopo la prima ‘corsa’, lasciando agli italiani il ruolo di lepre visto che sono stati i nostri a portarsi sul 2-1 e poi sul 3-2, prima del nuovo pari. Una finale che assomiglia ad una partita a scacchi in cui la prima mossa indirizza in modo definitivo l’esito finale. In gara7 chi avrà il bianco in mano?

  •   
  •  
  •  
  •