Mani bollenti 2014, Belinelli, Diener e…Pozzecco

Pubblicato il autore: Francesco Mattei Segui

 

mano ancora caldissima per pozzecco
Roma – Larry Bird, Craig Hodges, Oscar Schmidt, Antonello Riva, Ferdinando Gentile, Steve Kerr, Marco Belinelli. Se siete intenditori di basket avrete già capito cosa hanno in comune questi campioni della palla a spicchi di ieri e di oggi. Parliamo ovviamente della strabiliante capacità nel tiro da tre punti che consentiva loro di infilare lunghissime serie di canestri dall’arco.

Oltre che essere fondamentale durante ogni gara, il tiro da tre punti è ormai un classico dell’All Star Game, sia americano che italiano. In Nba il weekend delle stelle si è disputato a febbraio ed ha incoronato per la prima volta nella storia un italiano, Marco Belinelli. Il giocatore dei San Antonio Spurs ha trionfato nel 3 point shootout ed ha potuto scrivere il proprio nome accanto a quelli di leggende come il già citato Bird, Ray Allen o Jeff Hornacek, tanto per dirne alcuni.
Solo ieri, invece, la Serie A del basket ha celebrato le gesta di Drake Diener: L’americano ha trionfato nella finale della gara da tre punti battendo il nostro Stefano Gentile (buon sangue…) per 66-42 infilando ben 15 bombe negli ultimi 15 tiri.
Chi non è nuovo a imprese del genere è Gianmarco Pozzecco che, nonostante abbia cambiato mestiere (ora è coach dell’Orlandina e blogger su Paddypower), ha mostrato ancora una discreta confidenza con il tiro da tre…vedere per credere…

  •   
  •  
  •  
  •