EUROCUP: Reyer Venezia trascinata da uno strepitoso Green

Pubblicato il autore: Vassalli Riccardo Segui

Calendario partite Eurocup 6 novembre
Zielona Gora- Venezia Reyer

La seconda uscita stagionale nelle last 32 è ottima per la Reyer Venezia, capace di imporsi con una strepitosa rimonta in territorio polacco; precisamente in casa dello Zielona Gora. Il primo quarto è stato favorevole ai padroni di casa, ma non si è fatta attendere la reazione degli italiani che hanno ribaltato il risultato, andando in doppia cifra nel vantaggio, per poi essere spietati nel terzo ed ultimo quarto. L’importante vittoria è frutto anche della freddezza dalla lunetta dei veneti che hanno convertito a canestro tutti i tiri liberi concessi. Buona la prestazione di tutti i componenti della formazione di mister Recalcati, i quali hanno fornito prestazioni eccellenti sotto ogni aspetto. In particolar modo degna di nota la prestazione di Mike Green condita da 24 punti.

Cronaca
La sconfitta maturata nel precedente scontro contro lo Zenit ha accesso la voglia di rivalsa degli uomini di Recalcati  che trascinati da un aliante Mike Green, hanno riassaporato l’odore della vittoria. Impegno ostico e non da facile pronostico, in quanto i polacchi oltre ad essere campioni in carica in patri, si trovano al comando con solamente 2 sconfitte in 15 gare. Il primo quarto lo conduce lo Zielona, almeno per i primi minuti del match. Poi nel finale Green scalda la mano e rifila 11 punti portando la Reyer a +1 il primo quarto. Il secondo quarto invece è un tira e molla di vantaggi, ma i polacchi riescono ad avere la meglio. Sale in cattedra Owens in versione extralusso a braccetto con l’altro protagonista della serata, il solito Green, prende per mano i suoi e prova a ribaltare il risultato, ma allo scadere della sirena lo Zielona si porta a +5. La premiata ditta Green-Owens è costante nel andare a punti e prova a portare il Venezia in parità provando ad emulare le gesta di Moldoveanu, capace di andare in doppia cifra in termini di punti. Negli ultimi minuti del secondo quarto i primi punti di Goss portano nuovamente in vantaggio la truppa di Recalcati. Il terzo quarto è tutto a tinte veneziane. Bramos si tira fuori dal pigiama e continua a realizzare punti su punti insieme a Green, che raggiunge quota 20, e a 10′ dal termine gli italiani conducono per +9. Tre canestri di fila di Tonut permettono alla Reyer di restare al comando nonostante i continui attacchi dei polacchi. Potnika e Koszarek con la loro abilità provano a rimanere agganciati alla Reyer portandosi a -5. I punti pesanti però gli mette a segno Jackson che porta i veneti al vantaggio sulla doppia cifra a poco più di 2 minuti dalla sirena finale. Ultimi minuti di alta tensione e grande furia agonistica dove lo Zielona ci prova con tutte le forze sperando negli extratime, ma la precisione italiana in zona offensiva è infallibile, sopratutto nei tiri liberi. Szewczyk, da buon guerriero, non si arrende fino a quando non si accende la sirena, provando con i denti a ridurre lo svantaggio. Anche per lui è troppo tardi, i polacchi si inchinano davanti alla precisione e il talento della Reyer Venezia, la quale riscatta la sconfitta con lo Zenit. La partita è terminata con il risultato di 92-83 per i ragazzi di Recalcati.

  •   
  •  
  •  
  •