Buon Compleanno Dino Meneghin! Auguri ad uno dei cestisti più forti della storia del basket europeo

Pubblicato il autore: Simone Iannnello Segui


Oggi 18 gennaio 2018 è il compleanno di Dino Meneghin uno dei cestisti italiani ed europei più forti di sempre.Dino classe 1950, spegne oggi 68 candeline.Uno dei centri più dominanti sotto canestro che l’Italia e l’Europa abbiano mai visto.In quasi 30 anni di professionismo come giocatore di Varese,Olimpia Milano e Trieste ha raccolto sul piano Nazionale e internazionale decine di trofei. Nella Seria A di Basket italiano ha totalizzato 836 partite siglando 8580 punti e vincendo la bellezza di 12 Scudetti e 6 Coppe Italia. In Europa ha vinto 7 delle 13 finali di Coppe di Campioni disputate più 2 Coppe delle Coppe,1 Coppa Korac e 4 coppe Intercontinentali.Grandissimo è stato il contributo alla causa della nazionale italiana partecipando a 4 spedizioni olimpiche e portando a casa la medaglia d’argento di Mosca 1980.

Ha guidato inoltre l’Italia ad un oro e due bronzi nei campionati europei. Meneghin è il secondo marcatore della nazionale italiana di basket di tutti i tempi con 2845 punti in 272 partite.Il 5 dicembre 2003 è diventato il primo giocatore italiano ad entrare nel Naismith memorial basketball Hall of Fame, il più grande riconoscimento alla carriera che un giocatore di basketball possa sognare. Meneghin fu il primo italiano ad essere scelto in un , da parte degli Atlanta Hawks l’attuale squadra dove milita un altro italiano, Marco Belinelli. L’avventura americana però non si concretizzò mai per la volontà del giocatore di restare in Italia.Questo non ha diminuito la sua fama anzi.  Meneghin ricorda ancora quando affrontò con la nazionale italiana il maestro Bill Walton, due volte campione Nba, dando del grande filo da torcere all’allora giovanissimo californiano oppure quando ricevette attestati di stima da parte del “Dottore” Julius Erving ,uno dei più grandi giocatori di sempre,il quale disse di essere rimasto impressionato dalla sua abilità.

Meneghin da dirigente ha ricoperto ruoli importanti tra l’Olimpia Milano e la nazionale come team menager.
Nominato dal CONI come commissario straordinario della federazione italiana pallacanestro e successivamente eletto come presidente della FIP fino al gennaio 2013 . Il 17 dicembre 2016 ha ottenuto la presidenza  onoraria della stessa FIP.

Dino Meneghin era ed è semplicemente il Basket.Giocatore sempre pronto ad andare oltre i propri limiti personali non per ottenere la gloria individuale ma per portare la squadra, il gruppo a raggiungere l’obiettivo.Il suo mantra era quello di allenarsi sempre al massimo per vincere la sfida non solo contro gli avversari ma contro il tempo e soprattutto se stesso.Scendere sul campo d’allenamento per primo e uscire per ultimo.Il suo non era semplicemente “talento”ma una voglia di primeggiare che lo portava a confrontarsi contro giocatori più alti di lui anche di 10 o 15 cm ed imporsi .Meneghin è stato uno dei primi giocatori se vogliamo dire atipici,più o meno con le stesse problematiche di un  certo Charles Barkley ma come lui sicuramente dominante in tutto quello che faceva .Il non essere il più potente o esplosivo o semplicemente il più alto sul parquet non lo ha mai intimidito.Tutti i giovani possono guardare al nativo di Alano di Piave come un modello di instancabile etica del lavoro e del sacrificio,caratteristiche per essere vincenti in ogni ambito sia dello sport che della vita. Ancora Tanti Auguri Dino! Eroe del mai arrendersi di fronte alla sconfitta e sempre pronto a lavorare sodo per propri sogni.

  •   
  •  
  •  
  •