Basket, l’Italia a un passo dai Mondiali. Basta una vittoria per la qualificazione a Cina 2019

Pubblicato il autore: Domenico Di Gennaro Segui

Foto Italbasket – Facebook

L’Italia si avvicina al mondiale in Cina. Grande prestazione della nazionale azzurra guidata dal ct Meo Sacchetti capace di sconfiggere la forte Lituania per 70-65 di fronte a un PalaLeonessa di Brescia gremito. L’Italia riesce in un colpo solo a sfatare il tabù Lituania, che non battevamo dalla semifinale olimpica di Atene 2004, e a infliggere ai baltici la prima sconfitta di questo girone di qualificazione. Gli azzurri sono ora secondi nel Gruppo J con 16 punti, frutto di 7 vittorie e 2 sconfitte, proprio dietro la Lituania, prima e già qualificata. All’Italia d’ora in poi servirà conquistare almeno una vittoria negli ultimi tre match a disposizione contro Polonia, di nuovo Lituania e Ungheria per garantirsi la qualificazione ai prossimi mondiali che si disputeranno in Cina nel 2019. In classifica i polacchi sono distanti due vittorie, mentre Croazia e Ungheria, fuori dai primi tre posti che valgono la qualificazione, ne accusano al momento tre di svantaggio. Sarebbe un risultato importantissimo per la nostra nazionale che manca dalla competizione iridata dal lontano 2006, ovvero ben 12 anni fa. Per ironia della sorta quella volta si giocava in Asia, precisamente in Giappone, dove il cammino dei nostri, però, si interruppe agli ottavi di finale proprio contro i lituani.

Nella sfida andata in scena al PalaLeonessa la nazionale azzurra ha dimostrato di essere brillante e solida, resistendo alla corazzata lituata in una partita intensa e dura. Da segnalare l’ottima prova del playmaker di casa Luca Vitali, autore di 8 assist e in grado di guidare l’intera squadra. Awudu Abbas, altro giocatore di Brescia, è il vero mattatore della serata con 13 punti messi a referto, partendo dalla panchina, di cui 7 fondamentali realizzati nel secondo quarto. Suo anche il canestro dalla lunetta che sigilla la vittoria. Nel successo azzurro eccellente prova di Achille Polonara, capace di mettere a segno 11 punti, 7 rimbalzi e 3 assist nonché autore della tripla che ricaccia indietro i lituani sul 63-58. Buona prestazione anche di Aradori (8 punti) e di Bryan Sacchetti, figlio del tecnico Meo e anch’egli nella Germani Brescia, che risulta decisivo sul canestro da tre punti che porta l’Italia sul 66-60 a 32” dalla fine. Insomma un’Italia bella e convincente a cui resta veramente poco per sancire il suo ritorno nell’elite mondiale del basket

  •   
  •  
  •  
  •