Basket Serie A: primato, corsa playoff e salvezza, tutto riaperto

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

risultati Serie A basket

Tutto riaperto, dal primato in regular season alla corsa playoff e alla bagarre salvezza. Una 27esima giornata di serie A all’insegna delle sorprese quella giocata domenica 10 aprile, su tutte la caduta – seconda consecutiva – di Milano a Brindisi che non va oltre la miseria di 50 punti segnati, record negativo stagionale che non si può spiegare con la sola assenza per infortunio di capitan Alessandro Gentile. Esulta Reggio Emilia che, per quanto incerottata (senza Lavrinovic, Golubovic e Silins colpito da un grave lutto familiare), espugna 87-82 Caserta e con 21 punti di un intramontabile Kaukenas aggancia l’Olimpia in vetta (Milano ha il vantaggio della differenza canestri). Tutto si deciderà nelle ultime tre giornate.

E saranno 120’ decisivi per tutti gli obiettivi stagionali, perché anche la volata playoff si arricchisce di nuove protagoniste: Varese e Brindisi. I pugliesi, che interrompono una striscia di quattro ko, proprio grazie alla vittoria su Milano, i lombardi, che proseguono nel periodo magico dopo aver centrato la Final Four di Fiba Eurocup, a quella 79-68 (21 Davies + 13 rimbalzi e 20 Kuksiks con 6/7 da tre, miglior tiratore pesante del girone di ritorno) su una Venezia che – persi a inizio partita Owens e Goss per infortunio – ora rischia grosso e davanti ha un trittico di gare contro Pistoia (lunedì prossimo rischia di diventare decisiva), Trento ed Avellino tutt’altro che agevole. Gli irpini invece si aggiudicano lo scontro diretto con Cremona (84-70) che vale la terza piazza nel podio di regular season. Le vittorie su Cantù e su Bologna fanno tirare un sospiro di sollievo a Trento e Pistoia: i bianconeri si impongono 79-75 mandando ben cinque giocatori in doppia cifra e con il solito Pascolo sugli scudi; i toscani affossando 88-76 Bologna con 20 punti di Knowles.

E chi ha perso ora si trova inguaiato nella bagarre salvezza, che diventa una questione a quattro fra Caserta, Cantù, Bologna e Torino. Perché il successo di Pesaro su Capo d’Orlando 70-65, secondo di fila dopo quello di Venezia, fa fare un grande balzo avanti ai marchigiani mentre campani (strepitoso nel ko con Reggio il 43 di valutazione di Bobby Jones con una tripla-doppia da 26 punti, 11 falli subiti, 14 rimbalzi), brianzoli e felsinei hanno soltanto due punti di margine su Torino che in casa dei campioni d’Italia di Sassari termina la striscia di tre vittorie consecutive che ha sollevato le quotazioni-salvezza dei ragazzi di coach Vitucci. I sardi volano 112-98 con un Akognon da 30 punti ma i piemontesi hanno confermato di essere squadra viva e domenica prossima gli scontri diretti Cantù-Bologna, il derby campano Caserta-Avellino e Torino-Brindisi potrebbero delineare meglio la situazione.

Risultati 27esima giornata
Sidigas Avellino – Vanoli Cremona 84-70
Pasta Reggia Caserta – Grissin Bon Reggio Emilia 82-87
Openjobmetis Varese – Umana Reyer Venezia 79-68
Dolomiti Energia Trento – Acqua Vitasnella Cantù 79-75
Giorgio Tesi Group Pistoia – Obiettivo Lavoro Bologna 88-76
Consultinvest Pesaro – Betaland Capo d’Orlando 70-65
Banco di Sardegna Sassari – Manital Torino 112-98
Enel Brindisi – EA7 Emporio Armani Milano 64-50

Classifica
1 EA7 Armani Milano 40
2 Grissin Bon Reggio Emilia 40
3 Sidigas Avellino 36
4 Vanoli Cremona 36
5 Dolomiti Energia Trento 28
6 Banco di Sardegna Sassari 28
7 Giorgio Tesi Group Pistoia 28
8 Umana Reyer Venezia 26
9 Openjonmetis Varese 24
10 Enel Brindisi 24
11 Consultinvest Pesaro 22
12 Betaland Capo d’Orlando 22
13 Acqua Vitasnella Cantù 20
14 Pasta Reggia Caserta 20
15 Obiettivo Lavoro Bologna 20
16 Manital Torino 18

  •   
  •  
  •  
  •