Italia, Oriali: “Sorteggio Nations League abbordabile, ottima idea Di Biagio traghettatore”

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

italia
Italia,
l’esito del sorteggio della neonata competizione continentale, denominata Nations League, sembra sorridere alla nostra Nazionale, che dall’urna di Losanna pesca due Nazionali decisamente abbordabili, ossia la Polonia ed il Portogallo di Cristiano Ronaldo, fresco vincitore degli ultimi campionati Europei in Francia del 2016.
Gli azzurri sono stati inseriti nel gruppo 3 della Lega A, quella per intenderci riservata alle migliori Nazionali europee: come già ampiamente anticipato dall’UEFA, la prima giornata della Nations League è in programma i prossimi 6-7-8 settembre. Sarà un torneo vero e proprio, una valida alternativa agli Europei, che comunque restano in vigore nella formulazione che è destinata a variare rispetto a quella che siamo abituati a vedere, nonché una sorta di anticipazione dei Mondiali che, come previsto nell’attuale format, si disputeranno a cadenza quadriennale.
La Nations League rappresenta per l’Italia in primis un vero proprio riscatto dopo la deludente parentesi delle fasi di qualificazione ai prossimi Mondiali di Russia, nonché la possibilità di entrare nella storia della competizione, scrivendo il proprio nome quale prima Nazionale a vincere il trofeo.
Sarà tuttavia una guerra serrata tra le big del nostro continente, con la Germania nettamente favorita, insieme con la Spagna, ma occhio anche a possibili outsider del calibro di Belgio e Croazia, senza dimenticare poi Svizzera ed Islanda, che si presentano come Nazionali in netta ascesa rispetto agli scorsi anni.

Italia, il pensiero di Gabriele Oriali sulla Nazionale

A margine del sorteggio della Nations League, il primo commento proviene da Gabriele Oriali, team manager dell’italia, che ha subito voluto analizzare l’esito del sorteggio di Losanna:Siamo capitati in un girone abbordabile, ben più agevole rispetto a quello precedente, per il Mondiale’‘, afferma sin da subito.
L’ex centrocampista dell’Inter, inoltre, parla anche della delusione della mancata partecipazione ai prossimi Mondiali in Russia, evidenziando come la ferita non si sia rimarginata, ma bisogna giocoforza guardare avanti. E proprio alla luce dell’esclusione dalle fasi finali del campionato del mondo per Nazioni, Oriali vuole ribadire quanto segue: “Per questo sono soddisfatto del sorteggio, era importante evitare Spagna e Germania. In questo periodo sono chiaramente più forti di noi“.
Poi l’ex dirigente dei nerazzurri analizza la situazione dei prossimi avversari in Nations League: “Sono scuole calcistiche diverse. Il Portogallo è campione d’Europa e brilla dal lato tecnico. La Polonia propone uno stile più fisico ed è in crescita. Quindi nessuna partita sarà né facile, né scontata“.
Infine Oriali manifesta il suo pensiero sul prossimo commissario tecnico dell’Italia: Di Biagio possibile traghettatore della nazionale maggiore? E’ un’ipotesi che fate voi media, non sono certo io a dover decidere. Il primo passaggio è l’assemblea di lunedì prossimo che eleggerà il nuovo presidente, poi spetterà a lui prendere una decisione. Per quanto mi riguarda, – ha chiarito – può essere una buona soluzione per le amichevoli di marzo. Di Biagio conosce i giocatori, è da tanti anni in Federazione e credo che non avrebbe alcuna difficoltà”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: