Gilardino addio al calcio: futuro in panchina per l’ex Milan

Pubblicato il autore: TerryFlo Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Alberto Gilardino si ritira. L’ex calciatore di Milan, Parma, Fiorentina e Bologna ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo. Una carriera lunga e ricca di gol culminata con due trionfi personali da ricordare, il Mondiale 2006 con l’Italia e la Champions League con il Milan l’anno seguente. Giocatore appassionato, amato dalla platea, ricercato dagli allenatori, il Gila ha deciso di dire basta a 36 anni, dopo l’ultima stagione disputata in Serie B con lo Spezia (suo uno dei gol più belli del campionato scorso siglato al Cittadella).

Quello di Gilardino non è tuttavia un addio definitivo al mondo del calcio. Come altri colleghi l’ex attaccante ha deciso di intraprendere la carriera da allenatore ottenendo la licenza UEFA A e UEFA B. Inizia così una nuova fase della vita calcistica del Gila che, come da calciatore, intraprenderà la giusta gavetta prima, chissà, di approdare su qualche panchina prestigiosa come accaduto ad ex compagni di squadra come Gattuso, Nesta, Fabio Cannavaro, Grosso e altri ancora.

Leggi anche:  Stendardo: "L'Atalanta è una grande squadra..."

Tanti i messaggi di saluto e commiato di ex compagni di squadra per Gilardino, un ulteriore indizio della stima nei confronti di un calciatore che si è guadagnato la stima e l’apprezzamento dei tanti appassionati a suon di gol con la tipica esultanza da suonatore di violino.

  •   
  •  
  •  
  •