Il mercato di gennaio per le favorite allo scudetto

Pubblicato il autore: Matteo Monaco

Serie-A_TIM_2014-2015_Ufficiale_CMYK

Inter: difficile capire cosa si debba puntellare in una squadra che è in testa al campionato. Ma la compagine neroazzurra, dopo una prima parte di stagione travolgente ha mostrato i primi segni di difficoltà. Sicuramente serve un uomo in mezzo al campo, qualcuno che sia in grado di dettare i ritmi della squadra, un regista puro, che aggiunga un po’ di qualità in mezzo al campo, affidato, per il momento a due incontristi come Medel e Felipe Melo. Rinforzi che serviranno sicuramente anche sulle fasce, dove gli esterni difensivi non danno le stesse garanzie del resto della squadra.

Fiorentina: la vera sorpresa dell’inizio della stagione. La squadra di Paulo Sousa ha dimostrato di potersela giocare con tutti in qualunque circostanza. Cerca sempre di imporre il proprio gioco e ha dimostrato di poter vincere con un modulo estremamente offensivo e quasi mai visto in Italia: il 3-4-2-1. Un rinforzo chiaramente servirebbe nella parte centrale del campo, un giocatore di quantità da mettere accanto a Borja Valero. In attacco la crescita e l’ennesima riconferma di Pepito Rossi potrebbero bastare a puntellare un settore che sta dando grandissime gioie alla compagine toscana, ma il rapporto tra la viola e Pepito sembra ormai agli sgoccioli.

Napoli: quest’anno è più che mai il Napoli di Higuain, trascinatore della squadra con 16 goal in 17 partite. Il cambio dell’allenatore ha garantito una nuova solidità difensiva, che però sembra ancora il reparto più debole della squadra. Un centrale di qualità potrebbe essere il miglior regalo per Sarri. In avanti con Insigne, Mertens, Gabbiadini, El Kaddouri, Higuain e Callejon il Napoli si presenta come una delle più attrezzate. Utile sarebbe l’innesto di un interno, pronto a dare manforte in aiuto di un centrocampo che a volte ha lasciato qualche perplessità.

Juventus: reduce da sette vittorie consecutive, la Juventus di Allegri ha trovato la sua fisionomia con il 3-4-3 di contiana memoria. Per fare un favore ad Allegri, la società potrebbe investire in un regista, dato che l’acquisto last minute di Hernanes non ha convinto tifoseria e allenatore, che lo considera più un regista arretrato che un trequartista. In difesa si attende l’esplosione di Rugani per dare un tocco di gioventù a un reparto poco giovane che in questa stagione ha dimostrato di non essere all’altezza delle precedenti. Un buon centrale di prospettiva potrebbe essere nel mirino della dirigenza bianconera.

Roma: la squadra sembra esserci, la tenuta mentale un po’ meno. Partita con i favori del pronostico, la squadra di Garcia, dopo una buona prima parte di stagione, si è trovata in difficoltà complice anche la disastrosa performance contro il Barcellona in Champions League. Serve chiaramente un difensore centrale, dato che Rudiger non dà quelle certezze che servirebbero e un buon terzino. Anche a centrocampo la squadra latita: Naingolan non sta ripetendo quanto di buono fatto nelle passate stagioni e la carriera di De Rossi sembra ormai nella fase calante. In attacco, se si dovesse vendere Iturbe servirà un rimpiazzo ma i titolarissimi, Salah, Dzeko e Gervinho (meglio ancora Iago Falque) se riusciranno a trovare continuità e condizione non sono secondi a nessuno.

  •   
  •  
  •  
  •