Mancini scarica Melo, interessamento per Diarra

Pubblicato il autore: Davide Serioli Segui
La grinta di Felipe Melo

La grinta di Felipe Melo

Arrivato per 3,5 milioni di euro nella finestra di mercato estiva del 2015, Felipe Melo è riuscito a farsi riconoscere più per le sue giocate ‘cattive’ che per le prodezze in campo.

Da sempre conosciuto come un giocatore incontrista, è stato preso da Mancini per dare maggiore corsa e muscolatura al centrocampo nerazzurro. Riconosciuto negli ultimi tempi come fautore principale dell Inter ‘brutta ma vincente’, Melo ha dato il peggio di sé nella gara interna contro la Lazio. Questo, successe all’85esimo minuto quando decise da solo di mettere in seria difficoltà i suoi compagni, causando prima il rigore da cui è scaturito il vantaggio biancoceleste e poi, cercando l’espulsione con un brutto fallo ai danni del capitano della Lazio, Lucas Biglia. In seguito, Melo è stato punito dal giudice sportivo con tre giornate di squalifica, potrà tornare a disposizione solo per la sfida del 24 Gennaio contro il Carpi. Mancini è rimasto molto deluso dalle azioni del suo giocatore, tanto da cercarne un rimpiazzo. è Lassana Diarra, l’identikit ideale rilasciato dal tecnico interista per rinforzare il centrocampo nerazzurro. Il nazionale francese attualmente in forze al Marsiglia possiede un valore di mercato intorno ai 4 milioni di euro, un acquisto non particolarmente a basso costo data l’età di Diarra (1985).

L’avventura per Melo in nerazzuro potrebbe essere già arrivata al capolinea. Considerando però il suo lauto ingaggio (2,8 milioni di euro), potrebbe essere difficile trovare al nazionale brasiliano una nuova sistemazione. Per questo si teme che Melo possa essere relegato in panchina per far spazio ad un centrocampo composto da Medel e il sorprendente Brozovic, finendo in fondo nelle gerarchie per il centrocampo interista.

  •   
  •  
  •  
  •