Mercato Inter, Icardi al Napoli. Mancini furioso lascia

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

Mercato Inter Icardi Napoli dimissioni ManciniMancini pensa alle dimissioni. I rapporti tra il tecnico e la società sono sempre più tesi. Dopo l’incontro di ieri con il presidente Thohir, Mancini nel pomeriggio statunitense e quindi nella notte italiana, ha avuto modo di riflettere e starebbe pensando ad una decisione clamorosa: lasciare la panchina dell’Inter. Allo stato attuale non sembra ci sia più spazio per la mediazione e il tecnico potrebbe non aspettare l’incontro con Suning di domani per presentare le dimissioni. Mancini ha capito che il club non è intenzionato a rinnovargli il contratto, che non sono previsti investimenti importanti sul mercato e che addirittura c’è il rischio di perdere il pezzo pregiato della squadra.

Mercato Inter Icardi Napoli dimissioni Mancini, la situazione

E’ di queste ore infatti, l’accelerazione di De Laurentiis che, per tacitare la piazza napoletana sconvolta dalla cessione i Higuain alla Juventus, è pronto a mettere sul piatto un’offerta di 50 Milioni di Euro all’Inter e di 6 l’anno al calciatore per portare Mauro Icardi (e Wanda Nara) a Fuorigrotta. Di qui l’ipotesi di dimissioni imminenti. All’Ansa Roberto Mancini risponde a monosillabi e dimostra davvero poca voglia di parlare e i limita a dire poche parole nella conferenza stampa dopo la partita persa 3-1 contro il Psg che la nostra testata ha seguito in diretta live: “Non ci sono novità. La situazione è come due giorni fa, vediamo cosa succede“. Anche quando gli viene chiesto un commento sulle trattative di mercato che riguardano Mauro Icardi, ormai vicinissimo al Napoli e Candreva ancora lontano dall’approdare in Neroazzurro, il tecnico di Jesi si limita a rispondere: “Bisogna chiederlo al presidente” che tra l’altro ormai non ha praticamente nessun potere decisionale. In pole per la sostituzione di Roberto Mancini è pronto Cesare Prandelli. L’ex CT Azzurro è fermo dal novembre del 2014 dopo la sfortunata esperienza con il Galatasaray, dove è stato esonerato in seguito alla sconfitta in trasferta con l’Anderlecht nella fase a gironi della Champions League 2014-2015 che ha sancito l’eliminazione dei turchi da qualunque competizione europea. Nel giugno 2015 Prandelli ha rescisso il contratto con la società turca, è libero da ogni vincolo contrattuale e quindi immediatamente disponibile.

  •   
  •  
  •  
  •