Tevez, periodo buio. La Juventus pensa ad un clamoroso ritorno

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Tornare in Argentina per vincere la Libertadores con la maglia della squadra che lo ha lanciato a livello internazionale. Carlos Tevez ha però fallito questo obiettivo e adesso il suo futuro in patria appare abbastanza incerto. E sullo sfondo si aprono per certi versi clamorose ipotesi di un ritorno alla Juventus del calciatore argentino.

La sconfitta in Libertadores e la strana “licenza”

Dopo che il Boca è stato eliminato nella Copa Libertadores, un po a sorpresa, dagli ecuadoregni dell’Independiente del Valle Carlitos Tevez ha manifestato un malessere che è stato avvertito dai dirigenti del Boca Juniors i quali per cercare di recuperare il campione argentino hanno deciso di accettare una curiosa richiesta fatta proprio dall’Apache. Tevez, infatti, ha chiesto al club un periodo di licenza ufficialmente per assorbire la delusione nata con l’eliminazione dalla competizione che l’attaccante desiderava conquistare con la maglia del suo Boca. Ma sullo sfondo, nonostante le dichiarazioni di rito dell’allenatore Guillermo Barros Schelotto, rimangono scenari che vedono Tevez lontano dall’Argentina.  “Carlos è colpito e addolorato come tutti noi. Ci siamo parlati e rimane nel Boca – ha dichiarato il tecnico del Boca Juniors –
E’ felice nel Boca, è il club che ama, ma come capita nella vita ci sono delle volte che ricevi dei colpi. Nel prossimo semestre comuneuq Tevez giocherà nel Boca”


La crisi di Tevez e gli attacchi di Maradona

La nuova esperienza al Boca Juniors di Carlos Tevez non è stata fino ad ora positiva come i tifosi del club argentino speravano. Ad essere fortemente deluso dalle prestazione dell’Apache è anche Diego Armando Maradona che nei giorni scorsi ha usato parole pesanti nei confronti di Tevez. ” Sono molto triste come tifoso – ha detto Maradona – Carlitos può anche giocare male una partita ma era parecchio, e io l’ho seguito anche alla Juve, che non lo vedevo giocare così male, così deconcentrato. Non sembrava Tevez. Mi ha rotto le palle che non sia stato lui a calciare il rigore (quello del possibile 2-3 al 71′, n.d.r.). Tutti sbagliamo i rigori ma preferisco che lo sbagli Tevez e non Lodeiro, Carlitos alla Juve prendeva la palle e andava a calciare e stavolta poteva cambiare la storia. La maglia del Boca è di ferro, non è per tutti, meglio non venire…”.

Il futuro? Brasile o clamoroso ritorno in Europa

Come già scritto al Boca sono certi che Tevez continuerà ad indossare la maglia giallo blu del club argentino. Ma il futuro dell’Apache è al momento un’incognita. La licenza presa da Tevez potrebbe rappresentare una scusa per iniziare a guardarsi attorno per cercare altre soluzioni. L’età non è dalla parte dell’argentino però. Tevez compirà 33 anni il prossimo febbraio e quindi un suo ritorno in Europa appare abbastanza difficile. Ma le vie del calciomercato sono infinite…..La Juventus ed i suoi tifosi non hanno dimenticato le giocate e l’apporto dato da Tevez nelle scorse stagioni quando ha indossato la maglia bianconera ed un suo ritorno a Torino sarebbe accolto con grande entusiasmo. In casa Juve in questi giorni si sta trattando per portare a Torino Higuain e la ricerca di un attaccante in grado di assicurare affidabilità e gol continua. Con la coppia Dybala – Mandzukic che sembra intoccabile  alla Juventus un Tevez che parte dalla panchina potrebbe fare comodo vista la grande esperienza dell’Apache e la sua capacità, già dimostrata nelle stagioni italiane, di saper essere utile anche a partita in corso. Ed inoltre per la Juventus sarebbe un’operazione low cost con i milioni incassati per la sempre più probabile cessione di Pogba che potrebbero essere utilizzati per un investimento importante in difesa. Altrimenti per Tevez rimane la possibilità di tornare in Brasile, al Corinthians.

  •   
  •  
  •  
  •