Juventus, Marotta tranquillizza i tifosi : “Bonucci non si muove”. E su Pogba…

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
Marotta cerca un attaccanteHa tranquillizzato tutti i tifosi juventini, pochi minuti prima dell’inizio della sfida contro il Palermo, il Direttore Generale della Juventus Giuseppe Marotta: Bonucci resterà in bianconero. La rassicurazione di Marotta arriva 24 ore dopo le voci provenienti dall’Inghilterra su un possibile ritorno di fiamma del Manchester City nei confronti del difensore bianconero, dopo l’infortunio del belga Kompany. Marotta, però, ha rilasciato dichiarazioni che tranquillizzano i tifosi bianconeri smentendo ogni possibile indiscrezione legata ad un futuro lontano da Torino del difensore bianconero.

Le dichiarazioni di Marotta ai microfoni di Mediaset Premium su Bonucci.

“Non c’è nulla di vero. Non c’è alcun interesse da parte del Manchester City nei confronti di Bonucci”.

Quindi, al momento, i tifosi bianconeri possono state sereni. Leonardo Bonucci rimane e rimarrà un giocatore della Juventus. In estate il difensore della Juventus era stato oggetto delle mire del Manchester City che aveva cercato di sondare il terreno per una possibile trattativa per il trasferimento del giocatore. Gli inglesi erano disposti a mettere sul piatto un’importante offerta economica per Bonucci che, come dichiarato dallo stesso difensore a mercato chiuso, lo aveva fatto vacillare. La Juventus per il giocatore aveva chiesto 60 milioni di euro. Proprio questa richiesta della Juventus aveva fatto desistere il City. Nei giorni scorsi l’infortunio di Kompany ha stravolto i piani di mercato della formazione inglese che a gennaio potrebbe tornare alla ricerca di un difensore. Nella lista dei desideri di Guardiola Bonucci è al primo posto ma le parole di Marotta sembrano allontanare, almeno per ora, ogni possibile rischio per la Juventus di perdere uno dei suoi uomini chiave. Lo stesso Marotta è intervenuto anche sul rinnovo di Dybala e sulla visita a Vinovo di Pogba, con tanto di regalo per i suoi ex compagni.
 “Rinnovo di Paulo? Non confermo e non smentisco. Il rapporto con i procuratori dei giocatori è una cosa frequente. Dopo il mercato si rivisitano sempre le posizioni dei singoli giocatori. Esamineremo anche quello di Dybala.  Pogba può fare quello che vuole con i suoi soldi ma non deve sentirsi in obbligo di lasciare nessun riconoscimento alla società. Siamo noi che siamo grati a lui per quello che ha fatto con la maglia bianconera”.
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Fiorentina, a gennaio all-in su Caicedo per Prandelli