Juventus Bonucci, ecco perchè il difensore potrebbe lasciare i bianconeri

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Juventus Bonucci, sguardo al futuro….

Le tensioni del post Juventus – Palermo tra il difensore bianconero Leonardo Bonucci ed il tecnico della  Vecchia Signora Massimiliano Allegri potrebbero aver sollevato il coperchio di una pentola in ebollizione che potrebbero “esplodere” nei prossimi mesi in maniera definitiva. Juventus Bonucci, quale futuro? – Nonostante le parole di rito della dirigenza bianconera che ha accolto con favore la scelta dell’allenatore bianconero di “punire”  Bonucci con la tribuna nella gara di Champions League contro il Porto e l’esultanza del giocatore dopo il secondo gol della Juventus contro i portoghesi nella sfida d’andata degli ottavi della massima competizione europea per club tra le parti potrebbe essersi aperta una profonda spaccatura che potrebbe portare in estate alla separazione. Juventus Bonucci, ecco i motivi per i quali i bianconeri rischiano di perdere il difensore.
Juventus Bonucci, Ambizione “Europa” – Lo strapotere in campo nazionale della Juventus ( avviata verso il sesto scudetto di fila) potrebbe generare in molti giocatori bianconeri una sorta di appagamento e la voglia di diventare protagonisti anche in Europa.  In caso di eliminazione precoce dalla Champions League 2016/2017 potrebbe alimentarsi in diversi calciatori della Juventus il desiderio di cambiare aria per provare ad alzare la “vecchia” Coppa dei Campioni con altre squadre. Tra questi potrebbe esserci proprio Leonardo Bonucci. Il difensore è uno dei leader della “vecchia guardia” bianconera, fautore e protagonista di tutti i successi in campo nazionale della Juventus, ed accanto alla riconoscenza nei confronti della società bianconera ed all’ amore per i colori della Vecchia Signora Bonucci, ormai prossimo ai 30 anni, potrebbe decidere di cedere alle lusinghe dei top club d’Europa per provare a mettere nella bacheca personale anche la coppa più ambita. In tal senso le opportunità non mancherebbero al difensore della Nazionale italiana che già la scorsa estate è stato fortemente corteggiato dal Manchester City di Pep Guardiola. E chissà se la “scalata” alla Champions League Bonucci non possa tentarla insieme al suo “vecchio” maestro Antonio Conte…..
Juventus Bonucci, Tensioni interne – Il caso di Palermo potrebbe aver portato alla luce difficoltà “gestionali” interne da parte del tecnico della Juventus Massimiliano Allegri, già accusato ai tempi del Milan di non essere in grado di gestire spogliatoio di un certo “calibro”. Anche a Torino Allegri negli ultimi periodi ha mostrato una certa “tensione” nei momenti più delicati della stagione ed emblematico è quanto accaduto dopo la finale della Supercoppa Italiana a Doha contro il Milan quando non nascose la propria insoddisfazione per la prestazione dei suoi giocatori. Lo strappo con Bonucci, verbalmente ricucito, potrebbe essere sintomatico di un legame non più idilliaco tra lo stesso tecnico e la squadra. Ecco perchè se Allegri dovesse restare sulla panchina bianconera ( ed anche per il motivo di cui sopra….) il difensore potrebbe decidere di cambiare aria.
Bonucci – Juventus, I ricambi sono in casa – Un eventuale addio di Leonardo Bonucci potrebbe non creare grossi “sconvolgimenti” all’interno della rosa bianconera. La Juventus, infatti, ha chiuso già l’affare Caldara con l’Atalanta assicurandosi uno dei più forti prospetti del panorama calcistico italiana e che arriverà a Torino ( a meno di colpi di scena….) nel 2018. Oltre a lui la Juventus ha già in casa Rugani, altro giovane difensore che sta crescendo mese dopo mese dimostrando di poter essere all’altezza dei “titolari” senza dimenticare il marocchino Benatia. Il “sacrificio” Bonucci potrebbe consentire alla Juventus di effettuare con un anno di ritardo il grande investimento per un centrocampista in grado di sostituire il francese Paul Pogba.

Leggi anche:  La Uefa annuncia: "Juventus ammessa alla Champions League 2021/2022"
  •   
  •  
  •  
  •