Retroscena Pirlo: “Ho rifiutato il Barcellona di Guardiola”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
pirlo

Pirlo ha detto no a Guardiola

Nella sua biografia era stato scritto del suo rifiuto di trasferirsi al Real Madrid, ora Andrea Pirlo svela un altro gustoso retroscena di mercato. L’ex centrocampista di Milan e Juventus ha infatti dichiarato all’Equipe di aver rifiutato l’altra grande di Spagna, il Barcellona. A volerlo in blaugrana era Pep Guardiola, che avrebbe voluto Pirlo nel suo Barcellona con i vari Xavi e Iniesta al fianco. Pirlo ha vestito la maglia del Milan dal 2001 al 2011, varie volte è stato sul punto di lasciare i rossoneri nel corso di questi 10 anni. Chelsea, Real Madrid e Barcellona, tante grandi d’Europa avevano provato a strappare il regista bresciano al Milan. Pirlo è stato una colonna del Milan di Ancelotti, con il quale ha vinto due Champions League, uno scudetto, una Coppa Italia, due Supercoppe Europee  e un Mondiale per club. Il legame tra i rossoneri e Pirlo è stato sempre molto solido, fino alla separazione nel 2011, subito dopo che il Milan avevano conquistato il 18esimo scudetto della loro storia. Pirlo è stato uno dei giocatori più apprezzati a livello internazionale, anche dopo la consacrazione Mondiale con l’Italia di Lippi nel 2006. Una volta Luiz Felipe Scolari, c.t campione del mondo con il Brasile nel 2002 disse di Pirlo:” Giocare con lui è come avere Zico davanti alla difesa”, un complimento che la dice lunga sulla considerazione che hanno all’estero di Pirlo. Dopo l’addio al Milan, Pirlo con la Juventus ha vinto quattro scudetti consecutivi, sfiorando anche una Champions League nel 2015. Sarebbe stato bello vedere Pirlo giocare nel Barcellona stellare di Guardiola, insieme a Messi, Xavi,Iniesta e Puyol. E’ stato bello però gustarsi il talento e le giocate del centrocampista bresciano nella nostra serie A, in anni in cui i talenti hanno scarseggiato nelle ultime stagioni. Pirlo ha detto no al Barcellona, questo fa capire quanto in passato fosse difficile lasciare l’Italia e il calcio italiano, speriamo che in futuro altri talenti scelgano la serie A piuttosto che altri campionati.

Leggi anche:  Tabellone Calciomercato Serie A, acquisti e cessioni: tutti i colpi della sessione invernale 2021
  •   
  •  
  •  
  •