Lega pro, il Pisa è già al lavoro

Pubblicato il autore: Lorenzo Aliberti Segui


Smaltita la cocente delusione della retrocessione dalla Serie B alla Lega Pro dopo un solo anno, la nuova società neroazzurra è già a lavoro secondo due fronti: la scelta del nuovo allenatore per sostituire l’ormai ex Gennaro Gattuso e il rafforzamento dell’organico tramite la campagna acquisti.

La cosa fondamentale su cui potrà contare il Pisa, rispetto agli anni passati dove tutti tifosi erano in apprensione nel sapere se la squadra fosse stata iscritta o meno al campionato, è una solida società.
Sono passati vari mesi dall’insediamento di Giuseppe Corrado e soci e subito hanno convinto i supporters pisani tramite la loro sincerità e disponibilità.
La trattativa fu difficile, ma la forza di volontà e la voglia di andare a fare calcio in una delle piazze più calde d’Italia spinsero all’acquisto.

Il presidente Corrado e il Ds Ferrara, sono a lavoro per trovare il profilo ideale come allenatore per puntare all’immediata risalita in cadetteria.
I nomi in lizza sono ormai noti da tempo e sono quelli di Auteri, Grassedonia e Fontana.
Auteri è forse il profilo preferito dai tifosi neroazzurri, considerati i suoi successi a Benevento ma anche a Nocera; Grassedonia è l’allenatore fra questi 3 che ha più concorrenza; infatti sia il Padova che il Frosinone in Serie B, sono interessati al tecnico della Paganese.
Ultimo profilo preso in considerazione é quello di Fontana che, nell’ultima stagione, è stato esonerato a campionato in corso a Castellammare tra le polemiche dei tifosi.

In questi giorni la società della città della Torre, sta ultimando i colloqui con questi 3 coach e a regola per domani si avrà il nome di chi siederà sulla panchina pisana nella prossima stagione.
La cosa certa che accomunerá tutti i tecnici è, che chiunque sarà l’allenatore, potrà contare sull’appoggio della tifoseria neroazzurra, che come tutti gli anni sarà dietro la squadra per spingerla e cercare di realizzare il sogno.

Si incomincia preventivamente a muovere anche sul mercato il Pisa; il reparto da rafforzare maggiormente è ovviamente l’attacco, che si è rivelato il tallone d’Achille della stagione appena conclusa in Serie B.
Infatti la squadra neroazzurra è stata la miglior difesa ma il peggiore attacco. In attacco il nome di Mazzeo di proprietà del Foggia era il profilo ideale come nuovo bomber, ma il giocatore ha rinnovato recentemente con la squadra rossonera e giocherà con tutta probabilità anche il prossimo a Foggia.
Alternativa ideata,andata probabilmente in fumo la pista Mazzeo, è l’attaccante di proprietà della Pro Vercelli La Mantia, protagonista di una buona stagione in cadetteria. Per quanto riguarda le cessioni, lasceranno certamente Pisa la maggior parte dei giocatori in prestito come ad esempio Ujkani, Del Fabro e Manaj.
Diventerà invece un giocatore del Lugano quasi sicuramente, Luca Crescenzi che nell’ultima stagione ha avuto poco spazio a Pisa complice un infortunio. Richieste dalla Serie B invece per Francesco Di Tacchio; Perugia e Venezia sono interessate al centrocampista che è stato uno dei migliori giocatori del Pisa nella disastrosa stagione.
Per sostituire il calciatore, il nome a centrocampo accostato ai neroazzurri é quello di Pederzoli di proprietà del Venezia.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: