Calciomercato: Gaston Ramirez alla Sampdoria, affare fatto

Pubblicato il autore: Katia Vergone Segui


Calciomercato. Gaston Ramirez
 ha superato. le visite mediche a cui si era sottoposto prima di firmare con la Sampdoria. Il centrocampista uruguayano ha effettuato i controlli medici necessari questo pomeriggio presso Villa Stuart a Roma, adesso manca solo l’ufficializzazione prima di diventare un giocatore del club blucerchiato a tutti gli effetti. Il giocatore è stato accompagnato da Daniele Pradè, dirigente sportivo della Samp.

Gaston Ramirez non è nuovo al calcio italiano, ha esordito col Bologna nel 2010, qui nel gennaio 2011 realizza il suo primo gol in campionato contro la Lazio, adesso è pronto a vestire la maglia blucerchiata e tornare quindi a giocare in Italia, questa volta nella squadra genovese. Il centrocampista lascia il Middlesbrough dove ha giocato dal 26 gennaio 2016. La Samp ha acquistato Ramirez per la cifra di 9 milioni di euro più due bonus, potremmo dire un acquisto con effetto sorpresa. Il giocatore guadagnerà 1,2 milioni a stagione con la squadra di Marco Giampaolo andando a sostituire Bruno Fernandez approdato allo Sporting Lisbona. Tante le aspettative e la stima che l’allenatore del club blucerchiato nutre nei confronti dell’uruguayano che lo considera un centrocampista di grande livello.

Leggi anche:  Bella Kotchap possibile rinforzo per la difesa dell'Udinese

Ramirez lascia l’Inghilerra dopo 5 anni, lasciandosi alle spalle un bel po’ di disavventure. Troppi gli infortuni che hanno colpito il calciatore, tra cui un infortunio al ginocchio proprio quest’anno che non gli hanno permesso di svolgere una carriera calcistica soddisfacente. Con la Samp spera di riuscire a trovare il giusto equilibrio e la giusta concentrazione al fine di dare il meglio di se’ in campo.

Gaston Ramirez nasce a Frey Bentos, Uruguay, classe 1990. Inizia la sua carriera calcistica nelle giovanili del Penarol nel 2009, l’anno successivo sarà acquistato dal Bologna che lo compra per 3 milioni di euro, segna il suo primo gol con la maglia rossoblu contro il Catania nel dicembre del 2010, portando a casa il pareggio. Decisiva la sua doppietta nella prima partita in Coppa Italia contro il Modena sempre nel 2010, mentre l’anno successivo mette a segno il suo primo gol di campionato contro la Lazio. 4 sono state le reti totali segnate dal calciatore uruguayano nella sua prima stagione in Serie A mentre nella stagione successiva mette a segno 8 reti, scendendo in campo con ben 33 presenze. Nell’ottobre del 2011, segna il primo gol della sua squadra nella partita contro il Novara, il secondo lo realizzerà due settimane dopo contro l’Atalanta. Il 22 aprile 2012, a San Siro realizza il gol contro il Milan che si rivelerà decisivo per il risultato, riuscendo a strappare la vittoria agli avversari grazie al suo tempestivo intervento, incassando in questo modo un pareggio.

Leggi anche:  Eder, Santon e Sepe: Sabatini a lavoro per la salvezza

Il giovane, all’epoca ventenne, ha realizzato con la maglia rossoblu 15 gol, giocando in totale 60 partite. Verrà acquistato dal Southampton nell’agosto del 2012 per 15 milioni di euro. Qui, con la squadra inglese, segna per la prima volta in Premiere League, il 29 settembre, contro l’Everton. Nel 2014 viene prestato prima all’Hull City e successivamente nel 2016 al Middlesbrough dove i numerosi infortuni non gli hanno giovato.Il centrocampista è pronto a tornare quindi in Italia, questa volta con la maglia blucerchiata dove ad accoglierlo a braccia aperte c’è stato Marco Giampaolo. Possiamo dire che col calcio italiano ha avuto successo e come dice quel detto: si torna sempre dove si è stati bene.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: