Dagli Usa il baby fenomeno giallorosso Alessandro Cupini pronto per Trigoria (video)

Pubblicato il autore: trivano Segui

Dieci anni, 40mila follwer e lo chiamano già AC7, mentre il suo papà lo ha soprannominato ‘The Wolf’ giocherà nell’Academy della Roma dal 2018.

Che la Major League Soccer, meglio nota come MLS,  sia considerato da molti il capo linea calcistico dei giocatori europei è risaputo, infatti sono molte le stelle che alla fine, o quasi, della loro carriera, si sono trasferiti negli USA.  Negli ultimi anni però la tendenza sta cambiando, i precursori di questa tendenza furono stelle come Pelè e Beckham, poi negli ultimi tempi i nomi eccellenti furono Pirlo e Drogba. Molti club della MLS hanno però compreso l’importanza dei vivai e hanno cominciato ad investire nel settore giovanile. E siccome che l’America è tanto lunga quanto larga, ecco che finalmente spunta un giovane o meglio baby fenomeno del calcio. E’ il caso di Alessandro Cupini, giovane talento, che riesce a mettersi in mostra giocando nel campionato giovanile di Kansas City. Il baby fenomeno pronto a sbarcare a Trigoria vanta già 40mila follower sui social.

Leggi anche:  Tabellone Calciomercato Serie A, acquisti e cessioni: tutti i colpi della sessione invernale 2021

‘The Wolf’ la baby promessa

Il piccolo AC7, cosi lo chiamano i suoi numerosi fans, è pronto a trasferirsi in Italia con tutta la sua famiglia. I video postati su You Tube hanno impressionato gli osservatori della as Roma che si sono subito mossi per contattare la famiglia. Alessandro Cupini è di origini italiane, suo padre Eddie Cupini ha un ristorante a Kansas City ed è pronto a lascare tutto per trasferirsi nella capitale e permettere a suo figlio di entrare a far parte di un club europeo prestigioso come la Roma. Dal 2014  La FIFA ha proibito i trasferimenti internazionali dei minori, infatti il trasferimento non potrebbe avvenire al disotto dei sedici anni a meno che la famiglia del ragazzo non debba trasferirsi per motivi extra calcistici.

La famiglia Cupini è riuscita ad aggirare questa severa  norma in virtù delle origini italiane, Eddie Cupini può infatti chiedere la doppia cittadinanza, italiana e statunitense, senza infrangere il regolamento FIFA. Questo permetterà al baby fenomeno di entrare a far parte della Academy della Roma a partire dal 2018. Eddie Cupini ha soprannominato Alessanro ‘The Wolf‘, perchè sostiene che ” il leone e la tigre sono belve ma non puoi portare un lupo al circo”. Eddie Cupini sa bene a quali rischi va in contro ma si dice pronto a tutto per realizzare il sogno di ‘The Wolf’ Alessandro, ” Mio figlio si allena duramente e  con continuità” e Eddie è sicuro anche delle capacità di suo figlio, infatti ogni giorno posta online, su You Tube, le prodezze della giovane promessa giallorossa, Eddy Cupini ci fa sapere anche che nel seminterrato della loro casa a Kansas City, ha costruito un campetto per far giocare il figlio, “Ogni giorno mi chiede se può allenarsi, è la sua gioia più grande”.
Alessandro ‘The Wolf’ Cupini posta i suoi video commentandoli con frasi tipo: “E questo? Che ne pensate?... Che tiro, che potenza”, e ancora, “Che precisione, che tecnica e non concedetemi mai una punizione, sarò letale“. Eddie Cupini spiega che questa decisione nasce proprio dal desiderio del ragazzo di trasferirsi in Europa, ” mi ha detto voglio vivere in Europa, è da li che vengono i calciatori più forti, e io non posso fare altro che accontentarlo, pur sapendo quanto sia difficile questo trasferimento, ci saranno notevoli cambiamenti. Avremo sicuramente tempi duri davanti a noi, ma è quello che ‘The Wolf’ voleva”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: