Branca:”Coutinho? Pensare che lo avevo portato all’Inter per 4 milioni”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Branca

Branca e i rimpianti per Coutinho

Branca, quanti rimpianti per Coutinho. Era l’estate del 2010, quella del post Triplete dell’Inter. A Milano sbarca un giovanissimo brasiliano, Philippe Coutinho. A quei tempi l’astro nascente della Selecao era Pato, che giocava nel Milan. Oggi l’ex milanista gioca in Cina, mentre l’ex interista è l’oggetto del desiderio del Barcellona. Fu Marco Branca  a portare in Italia Coutinho.” Coutinho ora andrà al Barcellona per una cifra enorme. E pensare che io lo portai all’Inter pagandolo 4 milioni di euro…“: queste le parole di Marco Branca, ex dt dei nerazzurri, rilasciate nel corso di un’intervista al Corriere dello Sport. Il brasiliano, però, in nerazzurro non ha avuto troppa fortuna, collezionando in totale 47 presenze condite da 5 gol (nel mezzo anche un prestito all’Espanyol). Nel gennaio del 2013 fu acquistato dai Reds per 10 milioni di euro, oggi le cifre sul suo possibile passaggio al Barcellona dicono che la quotazione è aumentata in modo esponenziale.

Leggi anche:  Inter, Conte: “Bisognerà fare una grande prova di squadra”

Un vero peccato non aver aspettato che il talento di Coutinho sbocciasse. Un peccato che spesso il calcio italiano commette. Coutinho sarà una delle stelle del prossimo Mondiale di Russia, mentre noi italiani potremo essere solo spettatori dell’evento. Nel nostro calcio i talenti vengono schiacciati dalla pressione del risultato e non hanno il tempo di maturare e sbocciare con la pazienza che si dovrebbe. All’estero c’è più coraggio nel lanciare giovanissimi calciatori, a cui poi si da il tempo di crescere e sbagliare. L‘Apocalisse svedese ci dovrà insegnare anche questo, perché la pazienza è sempre la virtù dei forti.

Branca:”Ramires buon acquisto, ma l’Inter ha già Vecino”

L’ex dirigente interista ha anche parlato di un possibile arrivo ad Appiano Gentile. Si tratta del brasiliano Ramires, giocatore dello Jiangsu Suning. L’ex Chelsea e Benfica potrebbe essere uno dei rinforzi di Spalletti per il mercato di gennaio. Un’operazione piuttosto complicata, visto l’alto ingaggio percepito da Ramires in Cina. Il brasiliano ha uno stipendio netto di 10 milioni di euro, decisamente troppo per la casse nerazzurre. C’è un mese di tempo per Ausilio e Sabatini per trovare la formula giusta.

Leggi anche:  Juventus, in arrivo un doppio colpo di mercato. Ecco di chi si tratta

Anche Branca ha speso parole di stima per Ramires, anche se secondo l’ex interista non è un rinforzo indispensabile per la rosa di Spalletti. “Ramires è un ottimo centrocampista, ma l’Inter in quel ruolo ha già Vecino. Certo anche senza coppe i nerazzurri hanno bisogno di rinforzi”. Questo il pensiero di Branca, uno dei protagonisti dell’ultima Inter vincente. Nei prossimi giorni si capirà quale strategia avranno sul mercato interista. Bisogna vendere per comprare, altrimenti bisognerà ingegnarsi sui prestiti. Spalletti aspetta fiducioso, ma intanto la Fiorentina è sempre più vicina.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: