Calciomercato Inter, Pastore chiama i nerazzurri: “Sono stato sette anni al PSG, sono abbastanza”

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - DECEMBER 23: Sportif Director of FC Internazionale Milano Piero Ausilio looks on prior to the serie A match between US Sassuolo and FC Internazionale at Mapei Stadium - Citta' del Tricolore on December 23, 2017 in Reggio nell'Emilia, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)
La trattativa tra Inter e Paris Saint-Germain per l’argentino Javier Pastore sta procedendo per il verso giusto, almeno così sembra. Da giorni le società stanno discutendo affinché si possa raggiungere un accordo per il trasferimento del Flaco in nerazzurro anche se, ad oggi, la dirigenza dell’Inter non ha ancora fatto pervenire al Psg un’offreta ufficiale. Ecco, quest’ultima potrebbe arrivare a breve, specie dopo l’incontro che l’agente del giocatore, Simonian, ha avuto con la dirigenza dei parigini nella giornata di ieri. Durante questo colloquio l’agente ha cercato di sondare le richieste della società francese per il giocatore affinchè l’Inter, venutane a conoscenza per il suo tramite, possa presentare di conseguenza un’offerta adeguata. Stando poi alle parole pronunciate nella serata di ieri, dopo il match vinto dal PSG  contro il Montpellier per 4-0, dal presidente Al-Khelaifi, la trattativa sembrerebbe esserci: “Pastore è entrato bene in partita, è un giocatore fantastico, un ragazzo fantastico. L’Interesse dell’Inter? Sono cose tra noi e loro“.

Ancor più significative, però, sono state le parole pronunciate dallo stesso Pastore al termine del match contro il Montpellier:Vorrei giocare di più perché il mio obiettivo è quello di andare al Mondiale, anche se qui a Parigi sto bene. Non so ancora cosa succederà e si parla molto dell’Inter. Se dovessi partire mi piacerebbe tornare in Italia perché lì mi sono trovato bene ed è un campionato che conosco. Ma non c’è ancora niente di deciso, stiamo aspettando la decisione del PSG. L’Inter è un’opzione perchè è sempre stata vicina già da un po’ di tempo però né io né la società abbiamo preso decisioni e aspettiamo di vedere cosa succede. L’importante è che l’Inter pensi che a loro manchi un giocatore come me e che non mi prendano così per prendermi. Cosa manca per il trasferimento? Mia moglie mi porterebbe subito, ma non ho deciso niente. Sono stato al PSG sette anni, sono abbastanza”.

Pastore, dunque, ha aperto chiaramente al suo trasferimento in nerazzurro. L’argentino nei giorni scorsi si era detto anche disposto a spalmarsi l’ingaggio pur di trasferirsi alla corte di mister Spalletti. Ora biognerà capire come le società si accederanno, anche se molto probabilmente l’Inter proporrà al PSG un prestito con diritto di riscatto pari ad una cifra prossima ai 30 milioni di euro.

  •   
  •  
  •  
  •