Calciomercato Inter: per l’Equipe Pastore è già nerazzurro, ma il suo procuratore smentisce

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

calciomercato
Calciomercato Inter, giorni cruciali per il club nerazzurro, che sta per chiudere un’importante trattativa in entrata, utile per garantire qualità alla rosa a disposizione del tecnico Luciano Spalletti. Stando alla indiscrezione lanciata ieri sera dalla emittente televisiva esperta di calciomercato, Sportitalia, Marcelo Simonian, procuratore del calciatore argentino in forza al Paris Saint-Germain, Javier Pastore, era atteso in Italia per parlare del futuro del proprio assistito.
La notizia del possibile avvicinamento delle parti era ormai nota da tempo: la dirigenza interista è alla ricerca di rinforzi che garantiscono una certa qualità sulla trequarti della squadra allenata dal tecnico di Certaldo.
Ma vi è di più: il giocatore viene dato dal quotidiano francese L’Equipe per certo partente già a gennaio, quasi sicuro il suo arrivo a Milano, dove vestirà la maglia nerazzurra.
Tuttavia il procuratore di Pastore, raggiunto poche ore fa dalla testata giornalistica fcinter1908.it, ha seccamente smentito la notizia lanciata dal giornale transalpino, affermando che al momento non vi sono novità in quanto non c’è stato alcun contatto con l’Inter, né tanto meno ha avuto modo di parlare con il Psg.

Leggi anche:  Inter cooperativa del goal: ogni reparto dà il contributo

Calciomercato Inter, i possibili dettagli della trattativa

Pastore rappresenta un giocatore alquanto necessario nello scacchiere del tecnico Luciano Spalletti: la sua imprevedibilità può sicuramente giovare alla manovra dell’allenatore nativo di Certaldo, contribuendo anche nel corso delle sortite offensive per procurare quanti più palloni possibili per l’accorrente Icardi. Decisamente interessante la possibilità di schierarlo come trequartista, così come quella di posizionarlo come esterno o mezzala.
Il Paris Saint-Germain, che lo acquistò per una cifra che si aggira attorno ai 43 milioni di euro nell’estate del 2011, non avrebbe problemi a cedere l’argentino, che in questa stagione con i francesi ha disputato 17 gare tra campionato e coppe, siglando ben quattro reti, Lo scoglio è rappresentato dalle imposizioni che provengono dai vertici dell’UEFA, che impongono al mercato dell’Inter determinate condizioni e obblighi nell’ottica del cosiddetto Fair Play finanziario che rendono più difficoltoso il prosieguo della trattativa. Un’ancora di salvezza potrebbe diventare la cessione di Joao Mario: il centrocampista portoghese in effetti avrebbe diversi estimatori, primo fra tutti il Manchester United di José Mourinho, che farebbe carte false per averlo alla sua corte, considerato che è stato dallo stesso tecnico richiesto a più riprese. Un’operazione in uscita che potrebbe giovare alle casse del club nerazzurro, determinando a reperire la liquidità necessaria per dare vita alla trattativa con la società francese e garantire finalmente a Spalletti un importante rinforzo per la squadra.

  •   
  •  
  •  
  •