Calciomercato Milan, Gomez vuole il Boca. Tensione tra agente e club

Pubblicato il autore: Diletta Barilla Segui

Gustavo Gomez vuole lasciare il Milan. Il Boca Juniors è pronto a riportare il difensore in Sud America e lui non vede l’ora di salire sull’aereo che lo porterà in Argentina. A frenare la trattativa la resistenza del club rossonero: per assicurarsi il giocatore ci vogliono 7 milioni di euro e l’offerta degli xeneizes, ora ferma a 5, non soddisfa.

In ogni caso al Milan la cessione del difensore paraguaiano farà registrare una minusvalenza sul bilancio. Pagato – nel 2015 – 8,5 milioni di euro dal Lanus, il giocatore in Italia non è mai riuscito a trovare grandi spazi. E proprio il minutaggio ridotto avrebbe spinto Gomez a voler lasciare il Milan. Per lui l’unica offerta gradita è proprio quella arrivata dall’Argentina, rifiutate tutte le altre possibilità di trasferimento.

Ma c’è bisogno di fare in fretta e chiudere l’affare il prima possibile, o almeno questa è la necessità del giocatore e del suo agente: il mercato oltreoceano chiude, infatti, giovedì sera. Dopo quella data, non verrà esclusa la possibilità di tesserare il giocatore ma si ridurranno le chance di vederlo in campo in campionato. Un’eventuale firma sul contratto dopo quella data consentirebbe a Gomez di prender parte solo alle sfide di Coppa.

Secondo quanto riportato dall’emittente argentina TyC Sports nell’ultimo incontro tra l’agente del giocatore, Augusto Paraja, e il direttore sportivo del Milan, Massimiliano Mirabelli, la tensione avrebbe raggiunto livelli davvero alti. Durante il colloquio, in un clima non proprio disteso, sarebbero volate parole grosse e anche una sedia spedita direttamente contro un vetro da parte di Paraja in un momento di estremo nervosismo. A farne le spese anche un bicchiere che sarebbe finito in mille pezzi.

Le due parti non sembrano essere in grado di trovare l’intesa ma alla fine Gomez – che nel corso della scorsa settimana si è anche rifiutato di allenarsi con i compagni, sancendo definitivamente la rottura – la dovrebbe spuntare e trasferirsi al Boca Juniors. La giornata giusta dovrebbe essere quella di domani quando alcuni emissari del club di Buenos Aires parleranno direttamente con la proprietà rossonera.

  •   
  •  
  •  
  •