Calciomercato Napoli, l’agente di Politano: “Il ragazzo vuole giocare con i partenopei”

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

Napoli-Politano
Il Napoli a quanto pare non riesce a trovare sul mercato un gocatore che possa far riposare i vari Insigne e Callejon. Infatti, dopo il no di Verdi, i partenopei dovranno rinunciare anche a Politano stando alle dichiarazioni dell’ad Carnevali: “Politano è una risorsa per il Sassuolo e il Sassuolo è una società solida – così ha detto a ‘Tutti Convocatì su Radio24 -. Sappiamo che Politano piace non solo al Napoli ma anche ad altre squadre. Poteva andare via in estate ma è rimasto per il nostro progetto sportivo, non abbiamo intenzione di cederlo. Con il ragazzo siamo stati chiari, se ne riparlerà nel mercato estivo. Non è una questione di prezzo”.

Quest’oggi però, a radio Kiss Kiss, l’agente di Politano, Davide Lippi, ha rilasciato delle dichiarazioni sibilline, quasi a voler lasciare intendere lo scontento del giocatore, voglioso di confrontarsi (a differenza di Verdi) con una realtà come quella di Napoli che gli permetterebbe di fare il salto di qualità. Lippi ha dichiarato: Il ragazzo avrebbe grande voglia di giocare in una grande realtà come il Napoli. E’ partito da Perugia, poi Pescara e Sassuolo. Qui quando arrivammo c’era Berardi, eppure Politano ha conquistato il suo spazio. Dunque non avrebbe problemi ad andarsi a giocare le sue chances in una squadra con grandi giocatori. Avrebbe questa legittima voglia per una sua crescita professionale, per andarsi a confrontare con una realtà più grande del Sassuolo, con il rispetto per club e dirigenti neroverdi. Quando c’è una chiamata come quella del Napoli, si pensa a questa ipotesi. Il Sassuolo lo ritiene incedibile. Ci abbiamo provato, ma la situazione è questa. Se ci proveremo? Io lavoro per il mio atleta, che avrebbe questo desiderio e quindi fin quando c’è una possibilità sicuramente ci proveremo. Sono convinto che facendo il salto di qualità Politano darebbe il suo apporto. Al momento il Sassuolo non lo cede e va bene lo stesso, non è che uno non si comporta da professionista. Se si presenta il Napoli, però, c’è per forza da parlarne. Noi avremmo la volontà e il piacere di confrontarci con una società e un livello importanti come a Napoli, l’abbiamo detto alla società. Per ora niente, quindi basta”.

  •   
  •  
  •  
  •