Inter, dall’affare Coutinho-Barcellona arriva un piccolo tesoretto: ecco quanto incasserebbero i nerazzurri

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Inter
Inter particolarmente attenta alla trattativa che dovrebbe spingere Philippe Coutinho ad un passo dal trasferimento al Barcellona. Infatti, secondo quanto riportato anche dal sito tuttomercatoweb.com, in base ai Regolamenti Fifa, la dirigenza nerazzurra avrebbe diritto ad una sorta di contributo di solidarietà, riconosciuto in virtù della cessione del calciatore brasiliano da parte del Liverpool. In particolare, tale voce viene attuata in automatico allorquando un calciatore professionista si trasferisce nel corso della naturale durata del contratto da una Federazione ad un’altra e nell’ambito di un trasferimento a livello internazionale. Come recita l’articolo 21 del Regolamento sullo status ed il trasferimento dei giocatori della Fifa,qualora un professionista venga trasferito prima della scadenza del suo contratto, la/le società che hanno contribuito alla sua istruzione e formazione riceveranno una parte dell’indennità corrisposta alla società di provenienza del calciatore (contributo di solidarietà)”.
La ratio di una tale disposizione risiede nel fatto che alle società che hanno contribuito allo sviluppo dell’atleta deve essere riconosciuta un’indennità per aver appunto contribuito alla formazione calcistica dello stesso,  consistente in una percentuale pari al 5% del compenso che alla stregua sarà corrisposto dalla società di provenienza.

Leggi anche:  Pagelle Inter - Juventus 2-0 : centrocampo dominante, Juve troppe insufficienze gravi.

Inter, ecco a quanto ammonta il tesoretto

Se la trattativa Coutinho-Barcellona dovesse andare in porto, all’Inter verrebbe riconosciuto l’importo così come anticipato, ma nella fattispecie sarebbe necessario chiedersi a quanto ammonterebbe. Stando alle stime riportate dal sito calcioefinanza.it, considerato che Coutinho è stato un tesserato della società nerazzurra dal 1° luglio 2010 al gennaio 2013, intervallate dall’esperienza all’Espanyol del 2012. Il talento brasiliano è stato a tutti gli effetti un calciatore dell’Inter nelle stagioni del 19°, del 20° e per metà del 21° compleanno: alla luce di queste considerazioni alla società nerazzurra sarebbero riconosciuti l’1,25% della cifra complessiva che il Barcellona verserebbe al Liverpool.
Facendo i calcoli, se la cessione dovesse concretizzarsi ad una cifra faraonica di 150 milioni di euro, l’Inter intascherebbe all’incirca due milioni di euro, non di certo un importo sostanziale, ma comunque un piccolo tesoretto che di questi tempi non fa mai male.

  •   
  •  
  •  
  •