Inter, tifosi infuriati con Suning dopo il mancato acquisto di Pastore

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui
TURIN, ITALY - MARCH 18: FC Internazionale board member Steven Zhang Kangyang looks on prior to he Serie A match between FC Torino and FC Internazionale at Stadio Olimpico di Torino on March 18, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Steven Zhang (presidente dell’Inter) – Foto originale Getty Images© scelta da SuperNews

Dopo aver saputo la notizia che Javier Pastore non sarebbe arrivato all’Inter i tifosi nerazzurri si sono scatenati sui social con pesanti critiche e insulti alla società, colpevole secondo loro di non voler spendere per rinforzare la squadra. Ad aver confermato la notizia che il giocatore argentino sarebbe rimasto in Francia è stata la partenza dell’agente Simonian che ha lasciato Milano e l’arrivo in sede di Steven Zhang, figlio di Zhang Jindong, scuro in volto e che non ha rilasciato alcuna dichiarazione.

A distanza di poco tempo il profilo Instagram di Zhang Jr. è stato preso di mira dai supporters interisti che hanno pesantemente insultato la proprietà e criticato le scelte fatte finora. Inoltre i tifosi hanno minacciato in alcuni casi di disertare lo stadio, fatto che sarebbe grave per una società come l’Inter che fino adesso aveva illuso tutti a partire dall’hashtag #Interiscoming e la gente aveva sempre risposto riempiendo San Siro raggiungendo record di incassi anche durante le partite di minor rilievo ed entrando nella Top Ten europea riguardante la media di sostenitori a partita.
I messaggi più ricorrenti sul profilo social del presidente interista sono stati: “Vendete la società e sparite“, “Andate a casa“, “Tornate in Cina non vi vogliamo“, “Dimettetevi tutti“, “Vergogna” e “Vogliamo Pastore“. Sui social sono apparsi anche messaggi all’indirizzo di Sabatini, Ausilio e Spalletti in cui la tifoseria nerazzurra chiede che i tre si dimettano non per aver delle colpe, ma per non lavorare più con una società che, a parere loro, non si è dimostrata all’altezza facendo fare ai colori interisti una figuraccia.

Leggi anche:  Serie A, Sassuolo Inter dove vederla in tv e streaming

Adesso con l’infortunio di Mauro Icardi che non gli consentirà probabilmente di scendere in campo contro il Crotone e l’imminente cessione al Sassuolo di Andrea Pinamonti per i tifosi sembra piovere sul bagnato: per la gara casalinga contro i calabresi l’unico attaccante rimane Eder e il malumore nell’ambiente nerazzurro è alle stelle. Sono in molti a pensare che se la squadra rimanesse questa non riuscirà a centrare l’obiettivo Champions League, anche se un parte crede che i giocatori in rosa siano tra i migliori e sia soltanto una questione di testa.
Spalletti da parte sua ha fatto notare più volte che i giocatori a disposizione sono pochi ed ha bisogno di alternative valide, ma al momento si stanno contando più cessioni che acquisti e la famosa coperta corta sta diventando cortissima. Per ora non ci sono novità sul fronte mercato in entrata, ma solo in uscita con un altro giovane che sta per finire al Sassuolo: Valietti. L’operazione si aggira intorno ai 10 milioni di euro più bonus compreso Pinamonti e l’intesa tra i due club è stata raggiunta, manca il si del giovane attaccante italiano per l’ufficialità. Dove finiranno questi soldi? Qualcuno pensa per un ultimo tentativo per Pastore, ma è più probabile che vengano impiegati per chiudere la trattativa con il Racing Avellaneda per portare in nerazzurro a luglio il forte attaccante argentino Lautaro Martinez, al momento non proprio la migliore delle notizie per i tifosi dell’Inter.

  •   
  •  
  •  
  •