Nainggolan al Guangzhou, trattativa nel vivo. Possibile prestito con riscatto a 50 milioni

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui


Nainggolan
al Guangzhou Evergrande, la trattativa che sembrava aver subito un brusco stop sembra nuovamente entrata nel vivo. La Roma, nelle vesti del presidente Pallotta ha dato il via libera a Monchi e agli uomini mercato per tentare di chiudere un’operazione che settimana scorsa aveva il sì di tutte le parti, e che si era arenata sul più bello a causa della luxury tax che il club cinese allenato da Fabio Cannavaro avrebbe dovuto versare allo stato per la crescita del movimento calcistico asiatico.

La Cina vuole Nainggolan, e probabilmente anche il Ninja vuole la Cina. L’idea di raddoppiare il proprio stipendio e allontanarsi da un ambiente che negli ultimi tempi gli è diventato ostile intriga Radja e sarebbe una soluzione anche per la Roma. La vendita del belga porterebbe infatti al club giallorosso una plusvalenza di oltre 40 milioni e sarebbe un bel messaggio per la Uefa, che sta valutando le sanzioni da infliggere alla Roma per aver sforato i paletti del fair play finanziario. La squadra della capitale deve infatti sistemare i conti entro giugno e una cessione importante come quella di Nainggolan risolverebbe i problemi sotto quel punto di vista.

L’affare con il Guangzhou Evergrande potrebbe quindi farsi sulla base di un prestito oneroso da 6-8 milioni a cui andrebbe ad aggiungersi un investimento successivo rateizzato, per un importo complessivo a favore della Roma che supererebbe i 50 milioni di euro. Nainggolan e Roma sono ai ferri corti e il Guangzhou è alla finestra. Le parti continuano a trattare e la conclusione sembra essere molto vicina. Intanto Emerson Palmieri è vicino al Chelsea. 

  •   
  •  
  •  
  •