Emre Can in primis e poi altri tre colpi. Ecco come nasce la Juventus che verrà

Pubblicato il autore: Carlo Pranzoni Segui


Nonostante i continui infortuni accorsi ai propri giocatori, la Juventus ha deciso di non mettere a segno dei colpi importanti nell’ultimo mercato di riparazione. L’unico arrivo, infatti, è stato quello del giovane talento olandese classe ’99  Fernandes, prelevato dal Psv con cui andava in scadenza di contratto a fine stagione e assistito da quel Mino Raiola visto a Vinovo negli scorsi giorni. Beppe Marotta e Fabio Paratici, quindi, in questo mese, hanno pensato più a progettare la Juve che verrà.

Primo obiettivo : Emre Can- Come è ormai risaputo, il pallino per il centrocampo di Massimiliano Allegri è il tedesco di origini turche Emre Can, in scadenza di contratto con il Liverpool a giugno. Nei giorni scorsi sono girate voci sia di un possibile inserimento nella trattativa da parte di altri top club europei, sia di un ripensamento di Can, pronto a rinnovare con la squadra di Jurgen Klopp. Bene, queste voci sono state prontamente smentite dagli agenti del giocatore, che hanno ribadito come, il loro assistito, voglia solo andare a Torino, dove lo attende un contratto di 5 anni a 5 milioni a stagione, oltre a un ruolo da protagonista nella prossima Champions League. I bianconeri hanno provato a rilevarlo già a gennaio, ma il muro eretto dai reds, e la possibilità di averlo a zero, hanno fatto desistere Beppe Marotta dall’affondare il colpo. Da oggi, però, ogni giorno è buono per annunciare l’affare. Infatti, Emre Can è libero di firmare con altre squadre e la Juventus vuole annunciarlo al più presto, per evitare brutte sorprese che, al momento, sembrano effimere.

Leggi anche:  Champions League, primo arbitro donna: dirigerà la Juventus

Prima Can, poi… – Abbiamo capito, quindi, che il primo nome nella lista degli uomini mercato bianconeri è quello di Emre Can che, ovviamente, non è l’unico ad essere monitorato con attenzione. Sempre per il centrocampo, infatti, la Juventus sta valutando il profilo di un giovane talento italiano, che corrisponde a quello di Lorenzo Pellegrini della Roma. Pellegrini, dopo un’ottima stagione lo scorso anno al Sassuolo, è rientrato nella capitale voluto dal suo allenatore Eusebio Di Francesco, trasferitosi all’ombra del Colosseo prima di lui. Pellegrini si sta ben comportando anche qui e, dopo alcune difficoltà iniziali, si è preso anche il posto da titolare grazie al contemporaneo infortunio di Daniele De Rossi. Il numero 7 giallorosso piace molto ad Allegri e potrebbe essere facilmente prelevato pagando la clausola da 25 milioni presente nel suo contratto. Si attendono nuove notizie. Un altro affare che è stato rimandato alla prossima stagione è quello che riguarda il nord coreano Han. Per il giovane attaccante, secondo la Gazzetta dello Sport, i bianconeri si erano spinti addirittura fino ad un’offerta da 18 milioni+ i prestiti dei giovani Audero e Cerri. Offerta che sarebbe stata rifiutata dal patron del Cagliari Giulini, che preferirebbe riaprire il discorso in estate (inserendo anche Barella magari) e lasciar maturare in pace il ragazzo a Perugia, con la cui maglia si sta ben comportando in serie B. Un altro nome nella lista è quello del terzino del Macnhester United Matteo Darmian. Darmian viene accostato a squadre italiane ormai da diverso tempo, ma, alla fine, Mourinho si oppone sempre una sua partenza. In caso di cessioni di Alex Sandro e Asamoah a fine anno, però, la Juventus punterebbe con decisione il ragazzo scuola Milan.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: