Mercato Juventus: Tah e Emre Can a giugno. Marotta pensa già al futuro

Pubblicato il autore: Carlo Pranzoni Segui
beppe-marotta-juventus-calciomercato

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

I dirigenti di mercato bianconeri, nonostante i numerosi infortuni che hanno colpito la rosa di Massimiliano Allegri, hanno deciso di non acquistare giocatori in questa finestra di mercato. Il perchè è semplice da capire. Innanzitutto, Marotta e Paratici, hanno chiaramente detto, a inizio mese, che non sarebbero intervenuti sul mercato se non per acquistare dei top player e, visto che a gennaio difficilmente si riescono ad acquistare giocatori di livello (se non spendendo una barca di soldi), si è pensato più a programmare il mercato della prossima estate, per rendere la Juventus ancora più competitiva di quanto già non lo sia.

Mercato Juve: la difesa- Si parte, ovviamente, dal reparto difensivo. Andrea Barzagli ha già rinnovato il suo contratto per un’altra stagione, con l’intenzione di ritirarsi a giugno 2019 per iniziare la sua carriera da dirigente bianconero. Dato poi per certo il ritorno a Torino di Caldara dopo le due ottime stagioni di Bergamo, secondo Tuttosport, Marotta sarebbe vigile sulla situazione che riguarda il giovane difensore tedesco del Bayer Leverkusen Jonathan Tah. Difensore centrale dall’imponente struttura fisica, dominante nel gioco aereo, viene paragonato al connazionale Boateng e, pur di accaparrarselo alla svelta, la Juve sarebbe disposta a pagare la clausola rescissoria presente nel contratto del ragazzo che corrisponde a 25 milioni. In caso di arrivo anche di Tah, quindi, si ridurrebbero ancora di più gli spazi per Daniele Rugani, pronto a salutare la truppa a fine stagione (piace molto all’Arsenal).

Situazione centrocampo- Dopo la difesa veniamo al centrocampo. Come è ormai risaputo da tempo, qui l’obiettivo principale è anche lui un tedesco (con origini turche) che di nome fa Emre e di cognome Can. Un tentativo per acquistarlo già nel mercato di riparazione è stato fatto, ma il muro eretto da Jurgen Klopp, che non voleva privarsi di uno dei suoi uomini migliori a metà stagione, ha fatto desistere la Vecchia Signora dall’affondare il colpo. Colpo che, invece, con tutta probabilità si consumerà in estate, con Can pronto a firmare un contratto da 5 milioni per 5 anni. La Juventus ha fretta di chiudere per non incappare in brutte sorprese. Altri nomi per la mediana bianconera sono quelli dei giovani italiani Bryan Cristante e Lorenzo Pellegrini. Se per il primo è forte la concorrenza della Roma ed è difficile un suo approdo a Torino, per il secondo la società sarebbe disposta a pagare la clausola rescissoria da 25 milioni pur di strappare a una diretta rivale uno dei migliori giovani presenti sul panorama italiano.

E in attacco ?- Non mancano poi le trattative che riguardano il reparto offensivo. Il discorso Politano è da ritenersi ufficialmente chiuso. Infatti, come si apprende in questi giorni, la Juventus ha solamente tentato un’operazione di disturbo verso il Napoli, facendo lievitare a dismisura il prezzo dell’esterno scuola Roma. Interessa invece, e anche molto, il nord coreano Han, per cui i bianconeri sarebbero arrivati a offrire 18 milioni+ i prestiti dei giovani Cerri e Audero. Offerta rifiutata dal patron Giulini, ma il discorso continuerà a fine stagione (magari inserendo nella trattativa anche Barella).

  •   
  •  
  •  
  •