Milan, Bacca continua a segnare e il riscatto dal Villareal si avvicina

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui


Il colombiano Carlos Bacca, nonostante sia rimasto poco tempo al Milan in un periodo non particolarmente felice, tra l’altro, è rimasto nel cuore dei tifosi per la sua bontà a livello di persona e per la sua spiritualità.
Sfortunatamente però, i milanisti sono rimasti delusi del suo ultimo periodo in rossonero, dato che ha fornito delle prestazioni che non sono state all’altezza delle aspettative, ma la colpa non è da attribuire completamente a lui, essendoci sulla panchina un allenatore (Montella) che non schierava il colombiano nella posizione che lui prediligeva, dovendosi sacrificare venendo a recuperare i palloni a centrocampo.
Dopo parecchi dissapori e parecchie divergenze avute con il tecnico, ora Bacca è un attaccante del Villarreal, accasatosi nella scorsa estate in prestito con diritto di riscatto, dopo che il Milan abbia tentato in tanti modi di venderlo, dato il poco spazio a sua disposizione se fosse rimasto, ma anche data la necessità della società di rimpinguare le casse.

In questa stagione, Bacca sta facendo discretamente bene, ed è stato fin qui decisivo in molteplici occasioni, aiutando la sua squadra a rialzare la testa nelle zone alte della classifica. Il Villarreal al momento ricopre la quinta posizione ed è a -2 dal Real Madrid di Cristiano Ronaldo, in crisi di risultati e reduce dal pareggio di Levante. Date tutte queste condizioni, Carlos Bacca sta sognando di poter rimanere in Spagna e queste sono le sue parole rilasciate ai media locali: “Spero che Milan e Villarreal trovino al più presto una soluzione, per il bene di tutti lo dico. La mia intenzione è quella di rimanere qui al Villarreal. Io e la mia famiglia ci troviamo bene qui, e non vedo perché dovrei andarmene proprio ora.” 
Dopo queste parole, il Milan è ormai costretto a cederlo definitivamente, Villarreal permettendo, anche per il discorso economico di cui si faceva cenno, ed un’ulteriore entrata sarebbe ben gradita, soprattutto in caso di mancata qualificazione in Europa.

  •   
  •  
  •  
  •