Napoli, dietro al presunto no di Younes spunta il Bayern Monaco

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui
during the pre-season friendly match between SSC Napoli and OGC Nice at Stadio San Paolo on August 7, 2016 in Naples, Italy.

Foto professionale Getty Images© selezionata da SuperNews

Quello che sta accadendo nelle ultime ore tra il Napoli e Amin Younes ha dell’incredibile. Il caso, nato nell’ultima finestra di mercato, potrebbe continuare e avere dei risvolti nella prossima estate. Il giocatore, che doveva far dimenticare il rifiuto di Verdi alla società partenopea, sembra aver cambiato totalmente idea sul proprio futuro. La versione ufficiale è quella che vuole il giocatore tornato in Olanda, dopo le visite mediche effettuate col club azzurro, per gravi motivi personali ma la realtà sembra essere ben diversa. Amin Younes è infatti tornato lunedì sera in campo con la squadra B dell’Ajax. Il talento tedesco ha anche realizzato il primo gol del match ed è rimasto in campo per oltre un’ora. Nel post partita le dichiarazioni rilasciate dallo stesso giocatore hanno lasciato di sasso tutto l’ambiente Napoli creando più di qualche rumore: “Non so se andrò a Napoli la prossima estate, adesso voglio diventare campione con l’Ajax“. Queste le parole del 24enne. Le ultime indiscrezioni parlando anche del forte interessamento del Bayern Monaco per l’esterno di origine libanese. Insomma il dietrofront evidente di Younes potrebbe essere dettato anche dalla corte dei pluri campioni di Germania, ma il tutto resta ancora avvolto in un alone di mistero.

Leggi anche:  Europa League, Napoli: ecco le combinazioni per la qualificazione ai sedicesimi

Younes rischia la squalifica e un risarcimento al Napoli

Il ripensamento di Younes potrebbe essere un vero e proprio tormentone sino a questa estate. Infatti per il suo trasferimento al Napoli, è tutto fatto: il suo contratto è stato già depositato in Lega e da luglio il giocatore dovrebbe essere a tutti gli effetti un giocatore di Sarri. Ma tanto più in questo momento è bene usare il condizionale. Infatti, ad accendere ancor di più la telenovela, ci ha pensato il legale del club di De Laurentiis Mattia Grassani intervenuto sulla vicenda Younes ai microfoni di Radio CRC: “Quello che dice Younes non può prescindere dagli accordi formalizzati con la società in sua presenza. Lui può sostenere che non si presenterà mai a Napoli ma il club azzurro ha sottoscritto col calciatore un accordo con decorrenza primo luglio 2018. Il Napoli da quel momento sarà l’unico club detentore delle prestazioni sportive del giocatore”.

Questa la posizione del Napoli che sempre attraverso le parole dell’avvocato Grassani ribadisce le eventuali conseguenze in cui incorrerebbe Younes in caso di mancato rispetto del contratto: “Se Amin Younes prenderà strade diverse si assumerà tutte le responsabilità in ambito economico e disciplinare, se dovesse accadere questo, il giocatore verrebbe sanzionato con squalifica e dovrebbe risarcire il danno al Napoli in termini economici”.

  •   
  •  
  •  
  •