Alvaro Morata, la Juventus ci riprova con il prestito ma il Chelsea fa muro

Pubblicato il autore: Lorenzo Carrega Segui

Alvaro Morata – Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

La Juventus è al lavoro per un ritorno eccellente nella sua rosa. La società bianconera sta pensando di riprendersi l’attaccante spagnolo Alvaro Morata. La trattativa non è affatto semplice.  Il Chelsea ha speso 80 milioni un anno fa per acquistarlo dal Real Madrid e non intende svendere il calciatore. La Juve comunque non molla la presa e si fa strada l’ipotesi di un tentativo per il prestito, ipotesi, al momento non contemplata dai Blues. Vedremo come evolverà la trattativa in estate.

Tutti i tifosi bianconeri ricordano il finale di stagione 2014-15, quando Morataa segnò nel match di ritorno al Bernabeu della semifinale di Champions. Non solo riuscì a segnare anche nella finale, ma non bastò perchè il Barcellona vinse quell’edizione con il punteggio di 3-1.Nell’anno seguente realizzò la rete decisiva nei tempi supplementari che consentì alla Juventus di vincere la sua seconda finale di Coppa Italia consecutiva.
Alvaro Morata è un giocatore spagnolo proveniente dalla cantera del Real Madrid. Ha esordito in prima squadra nel 2010, andando a segno alla terza stagione. In quell’occasione i blancos batterono il Levante per 2-1 e lui fu l’autore della seconda marcatura dei blancos.

Il suo arrivo in Italia avviene nella stagione 2014-15. Il suo acquisto da parte dei bianconeri si concretizza il 19 Luglio 2014 per 20 milioni di Euro.
In quelle due stagioni vissute all’ombra della Mole, Alvaro Morata si dimostra per essere un grande goleador, freddo in area di rigore. E’ un attaccante molto dotato sul piano fisico e tecnico, ma non disdegna il gioco aereo. Diverse sue marcature sono venute da calci d’angolo o comunque da cross in area dei compagni. Non a caso, in Spagna, è stato soprannominato El Ariete. Questo nomignolo gli è stato affibiato per via di una certa somiglianza con Morientes, anch’egli attaccante del passato madrileno.
Con la Juventus ha messo a segno 15 reti in 63 presenze totali.  Non molto, ma Alvaro Morata si è dimostrato decisivo in parecchie situazioni.

I tifosi bianconeri sarebbero molto felici di rivedere l’attaccante spagnolo tornare con loro. Il ricordo è sempre positivo, certo non avrà più una spalla devastante e potente come Tevez.
Comunque è un giocatore molto maturato in questi due anni lontano da Torino. Dapprima è ritornato alla casa madre del Real, visto che il suo padrone Florentino Perez ha deciso di esercitare la ricompra, ma in quell’anno non è sembrato entrare nelle grazie del suo tecnico Zidane. Nonostante avesse realizzato 15 reti in 26 partite, non è riuscito a trovare spazio. Di fronte a lui aveva campioni del calibro di Cristiano Ronaldo, Benzema e Bale.
Poi nell’ultima stagione è stato acquistato dal Chelsea su richieste molto forti del tecnico Antonio Conte. Anche se in questa stagione pare non abbia lasciato il segno come ci si attendeva da lui. 29 presenze con 11 reti all’attivo non sono soddisfacenti per un giocatore del suo calibro.

Anche se di lui si parla come di un giocatore che non ha molta dimestichezza con il gol. Per esempio non è paragonabile, come attaccante puro, ad un Mauro Icardi dell’Inter. Il calciatore argentino è più un rapinatore d’area di rigore, letale quando si deve mettere la palla in rete da pochi passi o comunque in buona posizione.
La Juventus, comunque, pare intenzionata a riaverlo. Alvaro Morata ha lasciato dei buoni ricordi, di grande professionalità, attaccamento alla squadra-


  •   
  •  
  •  
  •