Il mercato degli svincolati: da Fellaini a Nasri da Cassano a Badelj

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

I campionati di calcio nei vari paesi europei hanno chiuso in battenti da uno o due settimane, ma come tutti i fine stagione gli svincolati che imperversano in europa sono sempre molti e alcuni potrebbero fare al caso di squadre che vogliono risparmiare, pagando solo l’ingaggio del calciatore.
Andiamo a vedere quali possono essere i giocatori più interessanti da prendere in questa sessione estiva di calciomercato.

Marouane Fellaini
E’ sicuramente il giocatore tra gli svincolati, più appetibile anche perchè appena trentenne; dotato di grande fisicità, gioca da centrocampista centrale ma spesso viene schierato anche da trequartista; convocato dal C.T. del Belgio Martinez per i prossimi mondiali, chi lo prenderà farà sicuramente un’affare soprattutto per la sua esperienza in campo internazionale (43 partite in nelle coppe europee e 80 partite con il Belgio).

Antonio Cassano
Fantantonio è sempre il re degli svincolati, perchè nella sua lunga carriera, ha sempre lasciato il segno nel bene o nel male ovunque abbia giocato; dopo l’estate scorsa, molto turbolenta con i suoi continui tira e molla con il Verona , il quasi trentaseienne barese con più di 500 presenze e 140 gol non ne vuole sapere di smettere ed aspetta ancora una chiamata che lo soddisfi.

Samir Nasri
Per il centrocampista francese classe 1987, dopo gli anni al Marsiglia, Arsenal, Manchester City e Siviglia, questa stagione non è stata positiva, e dopo aver firmato nell’agosto scorso un contratto biennale con i turchi dell’Antalyaspor, a gennaio ha rescisso il contratto in maniera consensuale con il club turco, dopo otto presenze e due gol.

Milan Badelj
Il centrocampista della Fiorentina è uno degli svincolati più giovani, infatti con i suoi 29 anni appena compiuti il croato può essere un grande affare per chi lo compra, perchè nonostante la società gigliata sta cercando ancora di rinnovargli il contratto in scadenza il mese prossimo, lui sembra non volerne sapere; lui è un regista, ma può giocare anche come interno di centrocampo o all’occorrenza anche come trequartista, sicuramente un affare.

Mirko Vucinic
L’attaccante montenegrino quasi 35 anni, dopo l’esotica esperienza con l’Al-Jazira negli Emirati Arabi finita con la rottura del crociato, è pronto a rimettersi in gioco dopo parecchi mesi di inattività e potrebbe essere un’occasionissima per una squadra di media-bassa fascia.

Antonio Nocerino
Il centrocampista napoletano di 33 anni ha giocato l’ultima stagione nella MLS americana negli Orlando City insieme a Kakà, a gennaio era stato ad un passo dall’ingaggio col Genoa ma Ballardini ne boccio l’acquisto, nonostante il desiderio del presidente Preziosi di riportarlo in Italia. La sua esperienza potrebbe far comodo a parecchie squadre.

Rolando Bianchi
L’attaccante bergamasco di 35 anni, il 31 agosto scorso ha sciolto consensualmente il contratto con la Pro Vercelli, società per cui ha giocato gli ultimi 3 mesi del campionato 2016-17; è notizia di pochi giorni fa che la Reggina (attualmente in Lega Pro) vorrebbe riportarlo in riva allo stretto (con i calabresi ha giocato nel biennio 2005-2007) e sul legame affettivo che lega il giocatore alla squadra amaranto punta la società, in primis il suo direttore sportivo Massimo Taibi. La settimana prossima potrebbe essere decisiva.

Alexandre Song
Il calciatore francese classe 1987, naturalizzato camerunense, dopo le esperienze importanti con Arsenal e Barcellona  la sua carriera è andata un pò in discesa con le casacche di West Ham e Rubin Kazan, da dove nel gennaio scorso si è svincolato; può giocare sia a centrocampo che in difesa ed non avendo ancora 31 anni può essere ancora appetibile.

Nilmar
L’attaccante brasiliano di 33 anni da giovane era considerato una stella del calcio mondiale e quando il Villareal nel 2009 lo comprò per 16 milioni, sembrava l’inizio della sua ascesa, ma dopo un buon inizio Nilmar ha incominciato a deludere e alla fine del terzo anno, viene venduto dagli spagnoli del “sottomarino giallo” ed incomincia il suo peregrinare in in giro per il mondo (Qatar, Brasile ed Emirati Arabi).
Ingaggiato dal Santos, l’anno scorso, ha chiesto al club la sospensione del contratto per curarsi dalla depressione.

Giandomenico Mesto
Il trentaseienne difensore pugliese in questa stagione è rimasto inattivo e la sua ultima esperienza è stata con i greci del Panathinaikos dove ha giocato la seconda parte di stagione del campionato 2016-17; a gennaio si era parlato di un suo ritorno al Napoli (dove ha giocato nel triennio 2012-2015), dopo il grave infortunio di Ghoulam, ma poi non se ne fece niente. La sua duttilità unita alla sua esperienza potrebbe tornare utile a chi vorrà scommettere su di lui.

  •   
  •  
  •  
  •