Juventus, Emre Can arriva tra 10 giorni. Marotta blinda Douglas Costa e Higuain

Pubblicato il autore: Francesco Scalzo Segui
LIVERPOOL, ENGLAND - NOVEMBER 01: Emre Can of Liverpool celebrates scoring his sides second goal during the UEFA Champions League group E match between Liverpool FC and NK Maribor at Anfield on November 1, 2017 in Liverpool, United Kingdom. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

Emre Can – Foto Getty Images scelta da SuperNews

Dopo la vittoria del settimo scudetto consecutivo, per la Juventus di Massimiliano Allegri è tempo di pensare al mercato per rafforzare una rosa già competitiva per puntare al sogno Champions League; la prima ufficialità è stata la conferma del tecnico toscano che guiderà Dybala e compagni anche per la prossima stagione.
L’ad bianconero Giuseppe Marotta ha smentito le voci che vogliono Alvaro Morata, attaccante del Chelsea cresciuto calcisticamente tra le fila del Real Madrid, pronto ad un ritorno a Torino.
“Si tratta semplicemente di voci e ci tengo a smentire perché noi abbiamo un reparto offensivo di grande caratura. Ogni operazione appare oggi utopistica” queste le parole di Marotta che ha quindi escluso l’acquisto di Morata e blindato Mandzukic Higuain, che a meno di sorprese vestiranno la maglia bianconera anche il prossimo anno.
Vestirà il bianconero anche Emre Can, che andrà in scadenza con il Liverpool e arriverà a costo zero; il suo ingaggio verrà definito tra 10 giorni, dopo la finale di Champions (che si disputerà sabato 26 maggio), e anche se il centrocampista tedesco di origine turca è ambito da vari club, il suo approdo alla Vecchia Signora dovrebbe concretizzarsi tra poco più di una settimana.

Per il vice Szczesny, che è diventato il numero 1 bianconero dopo l’addio di Buffon, la pista più calda è quella che porta a Mattia Perin, portiere classe ’92 attualmente in forza al Genoa che sta ben figurando nelle sue prime stagioni in Serie A, nonostante le parole di un ex juventino, Raffaele Palladino, che ha sconsigliato il trasferimento all’ex compagno di squadra che rischierebbe di fare panchina e perdere la nazionale che ha appena conquistato da titolare.
Un altro calciatore che con molta probabilità si trasferirà alla corte di Max Allegri è Matteo Darmian: il terzino del Manchester United, che ha già giocato a Torino sponda granata (segnando anche nel derby vinto dal Torino con il risultato di 2-1 nel 2015), è vicino a prendere il posto di Stephan Lichtsteiner che dopo 7 anni (e altrettanti scudetti) ha dato il suo addio alla Juventus.
L’ad juventino ha dichiarato di avere in cantiere delle importanti operazioni, che però non riguardano nè Milinkovic Savic (troppo alte le richieste di Lotito che non prende in considerazione le offerte al di sotto di 70 milioni) nè Paul Pogba la cui operazione è stata definita Fantamercato dallo stesso Marotta che quindi chiude le porte al ritorno del francese in forza al Manchester United.

Per quanto riguarda Douglas Costa, vera rivelazione della stagione bianconera e che è dato in partenza da molti, è stato invece blindato: Marotta ha dichiarato che verrà riscattato dal Bayern Monaco e resterà a Torino anche per la prossima stagione.
Un altro brasiliano, che però a differenza dell’esterno classe ’90 non parteciperà alla spedizione in Russia per il Mondiale, è vicino al rinnovo e potrebbe restare anche il prossimo anno: parliamo di Alex Sandro, il terzino che è andato leggermente sotto le aspettative in questa stagione, che ha ricevuto varie offerte da top club, ma con i quali agenti ci sarà un incontro per discutere il rinnovo.

  •   
  •  
  •  
  •