Calciomercato Juventus, Marchisio verso la risoluzione del contratto

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui
TURIN, ITALY - OCTOBER 25: Claudio Marchisio of Juventus in action during the Serie A match between Juventus and Spal on October 25, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

Claudio Marchisio – Foto originale Getty Images© scelta da SuperNews

La storia d’amore tra Claudio Marchisio e la Juventus potrebbe concludersi in questo calcio mercato; certo immaginare la Vecchia Signora senza il “principino” non è facile, ma ormai il classe ’86 non è più da tempo una prima scelta per il tecnico Massimiliano Allegri.

Attualmente la cosa sicura è quella che c’è la volontà da entrambe le parti di arrivare alla risoluzione del contratto con una buonuscita importante per il giocatore che più di tutti in questi anni ha incarnato l’anima della Juventus e ha fatto innamorare i suoi milioni di tifosi che in questi giorni via social, stanno supplicando il “principino di rimanere nella loro squadra del cuore.

Però i numeri non mentono mai e in questa stagione Marchisio ha totalizzato solo venti presenze complessive diventando una delle ultime scelte (dietro di lui, il solo Sturaro); non il massimo per un profilo ritenuto, fino al grave infortunio contro il Palermo del 17 aprile 2016, uno dei migliori mediani d’Europa.

Ed è stato proprio quel maledetto infortunio al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro in uno scontro fortuito con il rosanero Vazquez, a cambiare radicalmente la sua carriera, infatti il suo recupero dal quel terribile incidente di due anni fa è stato più lento e complicato del previsto.
La società torinese ha fatto capire al giocatore di decidere il suo futuro in tempi brevi e nei prossimi giorni la dirigenza bianconera incontrerà il papà-agente Stefano Marchisio per accelerare la decisione che ormai sembra inevitabile.

Il suo contratto scade il 30 giugno 2020, ed in ballo ci sono sette milioni netti; negli ultimi giorni su di lui si sta muovendo il Monaco che sta studiando una proposta d’ingaggio simile a quella percepita attualmente dal giocatore.
Più defilata, almeno per ora l’ipotesi MLS negli Stati Uniti e Giappone, invece impraticabile un eventuale trasferimento in Italia dopo i tantissimi anni passati in maglia bianconera. Al cuor non si comanda.

 

  •   
  •  
  •  
  •