Calciomercato Juventus, un tesoretto per arrivare a Milinkovic-Savic. Il serbo: “I bianconeri sono il top”

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui
BOLOGNA, BOLOGNA - OCTOBER 25: Sergej Milinkovic Savic of SS Lazio celebrate a opening goal during the Serie A match between Bologna FC and SS Lazio at Stadio Renato Dall'Ara on October 25, 2017 in Bologna, Italy. (Photo by Marco Rosi/Getty Images)

(Photo by Marco Rosi/Getty Images© selezionata da SuperNews )

Sono giornate decisive per il futuro di Sergej Milinkovic-Savic. Con la Serbia fuori dal Mondiale, il centrocampista della Lazio è tornato a parlare del suo futuro, in un’intervista a La Gazzetta dello Sport. Il classe ’95 di fatto ha aperto ad un suo approdo alla Juventus, al momento l’unica società pronta a fare sul serio per lui: “La Juve è una grande squadra, al top in Italia: lo si vede dagli scudetti e dalle coppe Italia in bacheca. In più c’è anche mio fratello a Torino, anche se devo vedere cosa fa lui“. Milinkovic-Savic si espone, poi a fine intervista un pò sui suoi passi, in maniera probabilmente strategica: “Io non ho detto che vado via dalla Lazio“. Difficile credere a quest’ultima affermazione, soprattutto se un club come la Juventus ti corteggia un giorno sì e l’altro pure. Lotito chiede 150 milioni di euro per il serbo, i bianconeri starebbero studiando la strategia giusta per regalare a Max Allegri il colpo dell’estate. Ma ci vorrà qualche giorno per andare a dama.

Leggi anche:  Fabio Capello: "Questa sera ho visto una Juve mediocre. Arthur non ha visione di gioco"

Milinkovic-Savic-Juventus: ecco il piano dei bianconeri

La Lazio per Milinkovic-Savic attende l’offerta del Real Madrid per scatenare l’asta. Un’offerta che però tarda ad arrivare. Ecco quindi che il serbo ha deciso di uscire allo scoperto, flirtando con la Juventus. Marotta e Paratici studiano il piano per portarlo a Vinovo. Rifiutata l’ultima richiesta di Lotito e Tare: 110 milioni di euro più il cartellino di Bentancur, il tesoretto può arrivare da cessioni illustri. Daniele Rugani, infatti, sembra sempre più vicino al Chelsea del suo mentore Maurizio Sarri: in arrivo dal club blues un’offerta da 40 milioni di euro che ovviamente il club bianconero accetterà di buon grado. Senza contare, poi, che sempre al club londinese piace e pure parecchio Gonzalo Higuain: per Il Pipita potrebbe essere proposto uno scambio con Alvaro Morata, con conguaglio a favore dei bianconeri o in alternativa potrebbe essere messa sul piatto una cifra intorno ai 60 milioni di euro. Dunque un ipotetico pacchetto Rugani+Higuain porterebbe nelle casse una cifra vicina, se non superiore ai 100 milioni di euro. Proprio i soldi che i bianconeri vogliono offrire alla Lazio per Milinkovic-Savic. Con le cessioni di Mandragora all’Udinese per 20 milioni di euro,di Sturaro, vicino al Newcastle per la stessa cifra, e di Alberto Cerri (pronta un’offerta del Genoa di 15 milioni) poi partirebbe l’assalto ad un centravanti: in cima alla lista di Allegri c’è Edinson Cavani, ma questo al momento è un altro discorso. L’obiettivo primario, ormai è chiaro, è portare quanto prima Milinkovic-Savic alla corte di Massimiliano Allegri. L’apertura del calciatore è un tassello importante ed un momento chiave della trattativa che a questo punto potrebbe entrare nel vivo quanto prima: la Juventus vuole provare a chiudere a breve in modo tale da evitare il ritorno dei top club europei, Real Madrid e Barcellona su tutti. Nel frattempo si allontana Golovin: il club bianconero non è disposto a partecipare ad aste per il centrocampista del Cska Mosca, ora in vantaggio c’è il Chelsea di Abramovich.

  •   
  •  
  •  
  •