Calciomercato Milan femminile: sarà Carolina Morace ad allenare le rossonere

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Novità sensazionale di mercato in casa Milan per quanto concerne la squadra femminile. Il club rossonero che da poco ha rilevato il titolo sportivo del Brescia e si appresta a disputare per la prima volta nella sua storia il campionato di calcio femminile di serie A, ha affidato la guida tecnica della squadra ad una decana di questo sport, in versione rosa, ossia Carolina Morace. Il “diavolo” ha ufficializzato tale notizia attraverso un comunicato ufficiale apparso sul profilo Twitter della società: “AC Milan comunica di aver affidato la guida tecnica della Prima squadra femminile, che dalla prossima stagione disputerà il campionato di serie A, a Carolina Morace. L’allenatrice ha trovato un accordo biennale con il club rossonero”, con tanto di foto della neo tecnica assieme al direttore sportivo Massimiliano Mirabelli e al direttore generale Marco Fassone.

Leggi anche:  Fiorentina, all-in su Piatek per gennaio

La storia di Carolina Morace è altisonante, la cinquantaquattrenne veneziana fu una delle prime donne a credere nel progetto, all’epoca ancora embrionale, riguardante il calcio femminile, rappresentando un punto di riferimento nei club in cui ha militato e soprattutto in Nazionale. Attraverso di lei il movimento calcistico rosa ha continuato a credere nelle proprie potenzialità, sino a giungere alla stretta attualità, in cui il calcio femminile, in quanto ad organizzazione e visibilità, ha compiuto imponenti passi da gigante. Morace scrisse le sue pagine migliori nelle vesti di calciatrice con la maglia della Reggiana, del Milan 82 Salvarani, del Verona e del Modena. Tra le fila delle emiliane, addirittura, riuscì a siglare ben 88 reti in 54 presenze, dal 1996 al 1998, testimoniando il suo spiccato fiuto del gol da attaccante di razza. Nel suo palmares personale troviamo dodici scudetti, due coppe Italia ed una Supercoppa Italiana, oltre al titolo di capocannoniere in serie A conquistato in ben dodici occasioni.

Leggi anche:  Fiorentina, all-in su Piatek per gennaio

A seguire intraprese la sua avventura nelle vesti di allenatrice, muovendo i primi passi, nel 1998, nella squadra femminile della Lazio. Nell’estate del 1999, invece, avvenne un qualcosa di unico e clamoroso nel panorama calcistico italiano, ossia l’allora presidente della Viterbese, Luciano Gaucci, affidò le chiavi della squadra maschile, impegnata nel campionato di C1, proprio a Carolina Morace, la quale fu la prima donna ad allenare una squadra professionistica composta da tutti uomini. La sua avventura, però, fu breve, il tempo di due partite per poi tornare nuovamente ad occuparsi di calcio femminile. Successivamente assunse il ruolo di c.t. prima dell’Italia e poi del Canada. Con la Nazionale nordamericana vinse nel 2010 un CONCACAF Women’s Gold Cup, per poi accettare, nel 2016, la proposta di allenare la nazionale femminile di Trinidad e Tobago. Carolina Morace è anche avvocato, professione che esercita dal 1998, ed è spesso ospite nei programmi sportivi in tv nelle vesti di attenta ed arguta opinionista. Ora è il momento di tornare a mettersi in gioco in Italia, al timone della compagine femminile del Milan, apportando la sua esperienza e la sua accurata preparazione in materia calcistica.

  •   
  •  
  •  
  •