Donnarumma, da oggetto del desiderio a oggetto dimenticato: nessuna offerta arrivata al Milan

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Gianluigi Donnarumma (Photo by Paolo Bruno/Getty Images scelta da SuperNews)

Donnarumma, futuro obbligato in rossonero? “Gigio resterà a vita al Milan”, quella che poteva sembrare una battuta di Mino Raiola può invece corrispondere a verità. Almeno per la prossima stagione. Nessuna offerta concreta è stata recapitata dal Milan per il portiere classe ’99. Donnarumma non ha vissuto certo una stagione eccezionale e le pretese  rossonere non giustificano un ingente investimento. Nelle scorse settimane si è parlato del Liverpool, ma i Reds non vorrebbero spendere più di 30 milioni. Meno della metà di quanto Fassone e Mirabelli valutino il gioiello milanista. Per il resto niente. Il Psg sembra orientato su Buffon e la Juventus avrà la coppia Szcezsny-Perin. Senza acquirenti è un po’ difficile pensare di lasciare il Milan.

Una calma piatta in contrasto con la tempesta che attraversava Donnarumma giusto un anno fa. Dodici mesi fa Casa Milan era sotto assedio per il mancato rinnovo di contratto e il pericolo di perdere a zero il portiere titolare. Oggi Donnarumma ha il contratto con il Milan e non ha le offerte. Tanto che anche Raiola sta puntando su altri cavalli. Il manager campano sembra aver aperto l’asta su De Ligt. giovane difensore olandese dell’Ajax. I Lancieri avrebbero già fissato il prezzo: 50 milioni di euro. La Juventus ha già preso informazioni e il Tottenham sembra aver già pronti 55 milioni di euro. Tanti soldi, quelli che Raiola pensava di far girare con Donnarumma. Invece il cavallo giusto per guadagnarsi la pagnotta potrebbe essere il biondo De Ligt. 

Donnarumma, un posto da titolare da conquistare

Niente offerte, niente partenza e un posto da titolare da difendere. L’estate di Donnarumma sembra avere queste coordinate. E’ chiaro che il calciomercato è ancora molto lungo, anche se quest’anno si chiude in anticipo, ma oggi una sua permanenza a Milanello ha percentuali elevatissime. A differenza delle ultime due stagioni però Donnarumma avrà un concorrenza spietata. Il parco portieri rossonero comprenderà Reina e Plizzari, oltre al fratello Antonio. E’ chiaro che uno è di troppo, magari il giovane Plizzari sarà nuovamente spedito in prestito a fare esperienza. Ma la sagoma di Reina può essere più che minacciosa.

Nella stagione appena conclusa Donnarumma non è mai stati messo in discussione, né da Montella né da Gattuso. Anche perché non aveva un vero e proprio concorrente nel ruolo di portiere titolare. Dal prossimo luglio ci sarà Reina, uno che in carriera il vice l’ha fatto solo ad un certo Manuel Neuer. Lo spagnolo è un calciatore dalla grandissima personalità. Un leader nato, come confermano le stagioni al Napoli. Se Donnarumma farà errori clamorosi come quelli in finale di Coppa Italia con la Juventus o quello in Europa League a Londra contro l’Arsenal, a Gattuso verranno dubbi. Eccome se gli verranno. Il tutto a meno di colpi di scena da qui fino ad agosto. Al Milan potrebbero tornare i dualismi per la porta, come Galli-Pazzagli, Rossi-Abbiati e Dida-Abbiati. Portieri che hanno vinto tanto in rossonero. Chissà se Gigio avrà il tempo di farlo. Chissà.

  •   
  •  
  •  
  •