Rafinha, Barcellona irritato con l’Inter per il mancato riscatto del brasiliano. Ci prova il Tottenham

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Rafinha – (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images scelta da SuperNews)

Rafinha, il Barcellona si arrabbia con l’Inter. E’ stato certamente una delle armi in più di Spalletti nel finale di campionato e per il raggiungimento della Champions League. I nerazzurri avevano garantito, a gennaio, che avrebbero riscattato il brasiliano in caso di approdo alla coppa europea più prestigiosa. 35 milioni di euro più bonus, questa la cifra pattuita da Piero Ausilio con i blaugrana. C’è un però. L‘Inter, come tante altre squadre, non può spendere grosse cifre fino al 30 giugno. Quel giorno si chiude il bilancio della stagione 2017/2018 e, come ha già ricordato Spalletti, ci sono i vincoli del Fair Play Finanziario da rispettare. A questo punto il Barcellona si è decisamente risentito e sta sondando qualche club interessato a Rafinha. 

Tra questi c’è il Tottenham, che ha cominciato a fare qualche sondaggio per il centrocampista brasiliano. L‘Inter ha rivalorizzato Rafinha, dopo che era stato fermo per diversi mesi. Una volta riacquistata una buona condizione atletica il brasiliano ha fatto vedere di cosa è capace. L’Inter non ha fretta, anche perché non può averne. Così come per Joao Cancelo. Il giocatore piace a tanti club, ma anche qui se ne riparlerà dal primo luglio in poi. Nel frattempo non si dimentichi che i nerazzurri hanno già acquistato De Vrij, Asamoah e Lautaro Martinez. Tre potenziali titolari per la prossima stagione. L‘Inter non ha fretta. Il mercato è lungo e il primo impegno ufficiale sarà il 18 agosto alla prima giornata di campionato. Si può attendere. Anche Rafinha. 

Rafinha, il gioco vale la candela?

Un investimento da quasi 40 milioni euro, più l’ingaggio. Questa sarebbe l’esborso a cui dovrebbe far fronte l’Inter per Rafinha. Più o meno gli stessi soldi che la Roma chiede per Radja Nainggolan. Il 30 centrocampista belga piace molto a Spalletti e guarda caso gioca proprio nella zona di campo di Rafinha. Appare complicato che entrambi possano vestire la maglia nerazzurra nella prossima stagione. La Roma ha tanti centrocampisti di qualità: a De Rossi, Pellegrini, Strootman, Gonalons e Gerson si è aggiunto anche Cristante. E’ chiaro che qualcuno dovrà partire per evitare un sovraffollamento in mezzo a Di Francesco.

La sensazione sempre più forte è che sia proprio Nainggolan l’indiziato numero uno per lasciare Trigoria. La Roma vuole 40 milioni di euro per lasciarlo partire. Una cifra che potrebbe essere ammortizzata da qualche contropartita tecnica. Nainggolan andrebbe a coprire il vuoto lasciato da Rafinha, dando molto soluzione tattiche in più a Spalletti. L’ex Cagliari può giocare da incursore centrale, da mezzala e anche da esterno d’attacco. Il giocatore ideale per l’idea di calcio del tecnico nerazzurra. Il tutto dovrebbe rimanere in stand-by fino al 1° luglio. A meno che nel frattempo l’Inter non operi qualche cessione importante. Opzione questa piuttosto remota. Il mercato nerazzurro gira intorno a Rafinha e Nainggolan. Uno dei due sarà nerazzurro nella prossima stagione, questo non sembra essere in dubbio. L‘Inter ha il tempo come nemico e il rischio di rimanere con il cerino in mano c’è sempre. Un rischio calcolato, ma pur sempre un rischio.

  •   
  •  
  •  
  •