Juventus, c’è l’alternativa a Rugani e spunta un nome d’esperienza

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui
beppe-marotta-juventus-calciomercato

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

La Juventus continua a muoversi sul mercato. Tanti i nomi accostati alla Vecchia Signora, non solo in attacco e a centrocampo dove la situazione di Higuain in uscita e quella dell’eventuale arrivo di Golovin e Milinkovic-Savic continuano a tenere banco. I bianconeri stanno infatti seguendo diverse piste anche nel reparto difensivo. Se la permanenza degli esperti Barzagli e Chiellini non è in dubbio, e con loro anche l’arrivo di Caldara è ormai definito, la situazione di Rugani e Benatia resta ancora un’incognita. Per questo motivo, la Juventus, nelle vesti di Marotta e Paratici, si sta adoperando per non farsi trovare scoperta nel caso in cui uno dei due, o addirittura entrambi, dovessero salutare Torino.

Juventus, de Ligt per Rugani

La pista più calda del mercato in uscita dei bianconeri è quella che porta il difensore centrale Daniele Rugani verso l’Inghilterra, sponda Chelsea. Con il possibile arrivo del tecnico Maurizio Sarri sulla panchina dei Blues, l’ex Empoli sarebbe il primo rinforzo chiesto dall’allenatore toscano per il reparto arretrato. L’ottimo rapporto tra giocatore e futuro manager degli inglesi, dettato dalla passata esperienza di qualche stagione fa proprio in quel di Empoli, potrebbe essere uno dei fattori più importanti che spingerebbero il difensore italiano ad accettare la nuova avventura. In questo caso la Juventus chiede 40 milioni di euro e il Chelsea sarebbe disposto a spenderne circa 30-35. La sensazione, però, è che le parti potrebbero trovare senza grossi problemi un accordo e che quindi potrebbe esserci presto il sì per la buona riuscita della trattativa. La Juventus, anche per non farsi trovare impreparata, ha già individuato l’alternativa a Rugani. Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, si tratta di Matthijs de Ligt, centrale difensivo dell’Ajax. Il giocatore, seguito dal procuratore Mino Raiola, rappresenterebbe la soluzione perfetta all’italiano. Da capire le reali intenzioni dei bianconeri in merito alla spesa per il cartellino dell’olandese. Infatti per lui occorrono 50 milioni, questa la richiesta del club che ne detiene il cartellino. Marotta e la Juventus non vorrebbero spendere una tale cifra, nonostante il classe ’99 è senza dubbio tra i migliori nel suo ruolo anche in prospettiva futura.

Juventus, la soluzione d’esperienza

I 50 milioni di euro chiesti dall’Ajax per de Ligt in parte spaventano la Juventus. Per questo motivo, i bianconeri potrebbero decidere di virare su una soluzione di altro tipo. Costo inferiore ma esperienza maggiore, anche per provare a vincere la prossima Champions League. L’obiettivo, che diventerebbe di primaria importanza e non solo una soluzione alternativa, in caso di partenza sia di Rugani che di Benatia, è Diego Godin dell’Atletico Madrid. L’esperto centrale dell’Uruguay è seguito da diverse stagioni dalla dirigenza juventina e una nuova esperienza in Italia pare sarebbe gradita allo stesso giocatore. Il difensore, 32 anni compiuti a febbraio, è in scadenza di contratto nel 2019 cosa che influirebbe decisamente sulle pretese dei Colchonero e dunque sul costo di un’eventuale trattativa. L’esperto giocatore è seguito oramai da tempo e il possibile investimento sarebbe in linea con le scelte di mercato della società e non andrebbe a “disturbare” le altre trattative. Il rapporto qualità-prezzo sarebbe l’ideale ma resta comunque un’ipotesi che verrà presa in considerazione solamente dopo aver capito il destino di Rugani e di Benatia.

  •   
  •  
  •  
  •