La Russa sta con Wanda Nara: “Basta pregiudizi su di lei. Inter, tieni Icardi”

Pubblicato il autore: Giuseppe Consiglio Segui
TURIN, ITALY - DECEMBER 09: Mauro Icardi of Internazionale in action during the Serie A match between Juventus and FC Internazionale at Allianz Stadium on December 9, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

Mauro Icardi – (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images © scelta da SuperNews)

Tra i tifosi dell’Inter è fatto notorio che Wanda Nara non susciti grande simpatia: solo pochi giorni fa ha fatto sobbalzare gli smartphone dalle mani di tutti la foto di una zebra pubblicata su Instagram dalla moglie agente Icardi, interpretato come un riferimento ad un possibile futuro a tinte bianconere per l’attuale capitano della banda Spalletti. A difendere la Nara ci ha pensato però un celebre tifoso interista come il senatore Ignazio La Russa, che, ospite del salotto di Michele Criscitiello a Sportitalia, ha detto la sua sul caso che sta infiammando il calciomercato estivo: “Io credo che quando Icardi dica di voler restare all’Inter sia sincero. Purtroppo si fa troppa ironia sul fatto che sua moglie sia anche la sua agente, cosa che non accade mai quando ad assistere un calciatore c’è un padre o un fratello. Piuttosto questo atteggiamento pregiudizioso nei confronti di Wanda Nara dovrebbe essere dismesso: non c’è nulla di male che il procuratore, che in questo caso è anche la sua consorte, faccia gli interessi di Icardi”.

Quasi un appello ai tifosi nerazzurri quello di La Russa, che resta un fermo sostenitore del numero 9 dell’Inter anche per quanto riguarda le questioni più strettamente tecniche: “Ammettiamo che la società incassi davvero quei 100 milioni della clausola, ma poi il vero problema sarebbe quale attaccante, anche con caratteristiche diverse, andare a prendere e quanti soldi ci vorrebbero”. E alla provocazione di Criscitiello sul nome di Belotti come possibile successore di Icardi, La Russa non sembra molto convinto: “Abbiamo visto anche con la Nazionale che Belotti è in una fase di ripresa a causa degli infortuni. Già abbiamo preso in condizioni simili Cancelo e Rafinha e diventeremmo una specie di infermeria per giocatori in ripresa. Volendo potremmo anche specializzarci in questo ma credo sia meglio tenerci stretto Icardi”. 

  •   
  •  
  •  
  •