Mercato Juventus: Benatia medita un ritorno in Francia

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Medhi Benatia – Foto Getty Images © selezionata da SuperNewsbenatia

La dirigenza juventina è molto attiva sul fronte mercato. Se dal punto di vista delle entrate, la Vecchia Signora può annoverare gli arrivi di Caldara, Spinazzola, Perin ed Emre Can, il d.g. Marotta e il d.s. Paratici lavorano anche sulle uscite, al fine di esaudire i desideri di Massimiliano Allegri. Tra coloro che potrebbero abbandonare la Torino bianconera vi è il difensore marocchino Medhi Benatia. Il numero quattro della Juventus è richiesto da molti club, ma in particolare dai francesi dell’Olympique Marsiglia, squadra con cui militò nel settore giovanile dal 2003 al 2006 e dove ritroverebbe Rudi Garcia, tecnico con il quale mantenne un ottimo rapporto ai tempi della Roma durante la stagione 2013/2014, una delle migliori per quanto concerne il roccioso difensore maghrebino.

Leggi anche:  Ibrahimovic voleva diventare il nuovo Maradona ma Adl disse no

Benatia è legato contrattualmente con la Juventus attraverso un contratto in scadenza il prossimo 30 giugno 2020 ma stando alle ultime indiscrezioni di mercato, la dirigenza della Vecchia Signora avrebbe messo gli occhi su Godin, difensore uruguaiano, ora in forza all’Atletico Madrid, e pare disposta a versare la somma inerente la clausola rescissoria di 20 milioni di euro alle casse dei “colchoneros“, prelevando, così, un profilo dall’elevata esperienza e dalla spiccata caratura internazionale.

Non che Benatia sia da meno. Ripercorrendo la carriera del marocchino, la sua ascesa coincise con l’approdo in Italia, tra le fila dell’Udinese, facendosi conoscere al grande pubblico. Con i friulani disputò tre stagioni, collezionando complessivamente, tra campionato e coppe, 97 presenze impreziosite da 7 gol. A seguire il trasferimento alla Roma, in cui rappresentò un punto cardine per Rudi Garcia, formando un duo monumentale, al centro della difesa, con Castan. In quell’unica stagione all’ombra del Colosseo, il marocchino mise a segno ben cinque reti in campionato, indossando gli abiti di difensore più prolifico del torneo. Nell’estate del 2014, attraverso un’operazione da 26 milioni di euro, il Bayern Monaco si garantì le prestazioni di questo aitante calciatore nordafricano. Purtroppo, però, le due annate in Germania furono contraddistinte da qualche infortunio di troppo e molte incomprensioni con l’allenatore Guardiola, che lo spinsero a rivestire un ruolo marginale nello scacchiere tattico dei bavaresi.

Leggi anche:  Serie D, Maicon (ex Inter) torna a giocare nei dilettanti?

La rinascita assunse i colori bianconeri, con la Juventus che lo ingaggiò nell’estate del 2016. Se la prima stagione fu vissuta all’ombra di Leonardo Bonucci, di tutt’altro discorso quella appena conclusa, in cui Benatia ha indossato i galloni da titolare, disputando complessivamente 32 partite stagionali e mettendo a segno 4 reti, due delle quali in finale di Coppa Italia contro il Milan. In questi giorni è impegnato con la Nazionale marocchina nel Mondiale in Russia, esperienza non particolarmente fortunata  quella della compagine allenata dal c.t. Hervé Renard, già eliminata, e che si appresta a disputare l’ultima gara, questa sera, contro la Spagna. A seguire sarà tempo di proiettarsi sull’immediato futuro e per Medhi Benatia si paventa un ritorno in Francia, soluzione a lui molto gradita, presso la corte di Rudi Garcia, con addosso la maglia biancoceleste dell‘Olympique Marsiglia.

  •   
  •  
  •  
  •