Milan, parla Pellegatti:”In attacco scommetto su Falcao. Fassone a Nyon con il nuovo socio”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
PARIS, FRANCE - MARCH 23: Radamel Falcao of Colombia reacts during the international friendly match between France and Colombia at Stade de France on March 23, 2018 in Paris, France. (Photo by Aurelien Meunier/Getty Images)

Radamel Falcao – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Milan, le verità di Carlo Pellegatti. Da 40 anni è molto vicino alle cose rossonere, oggi più che mai. Il giornalista Mediaset ha confidato a Milannews.it le sue sensazioni sul futuro prossimo del club di via Aldo Rossi. Si parte innanzitutto dalle vicende societarie:”Ciò che potrebbe aiutare Marco Fassone davanti alla commissione sarebbe una lettera del nuovo eventuale socio. O entro martedì 19 o entro pochissimi giorni, quando la camera giudicante della UEFA emetterà la propria sentenza”. Un asso nella manica per scongiurare l’esclusione dall’Europa League del Milan. I rossoneri non vengono puniti dalla UEFA in modo così duro da 27 anni, dalla notte dei riflettori di Marsiglia. I tempi sono strettissimi. Più probabile che Fassone riesca a portare qualcosa di più concreto al TAS di Losanna, sempre che il verdetto UEFA sia negativo. Domani il Milan è atteso a Nyon, entro il weekend si avrà la sentenza.

Pellegatti ha poi parlato della situazione di calciomercato rossonera:“Per il nome del nuovo attaccante punto su Falcao. A quanto so è lui quello più vicino a vestire la maglia del Milan nella prossima stagione. Vero che ha 32 anni, ma è il calciatore d’esperienza che Gattuso vuole per il suo attacco”. Il colombiano potrebbe arrivare in uno scambio di prestiti con André Silva. Anche se la sensazione è che il Milan, in caso di cessione, voglia monetizzare dall’addio del portoghese. L’ex Porto è stato pagato 38 milioni di euro. Una cifra importante e difficile da incassare  visto il rendimento di André Silva. In questo senso una mano lo potrebbe dare il Mondiale. A patto che l’attaccante del Milan abbia la possibilità di farlo. Il che è tutt’altro che scontato.

Milan, Pellegatti su Yonghong Li:”Il 22 giugno sono attesi i 32 milioni dell’aumento di capitale”

Pellegatti ha fatto anche il punto sulla situazione di Yonghong Li:Bisogna distinguere il discorso Milan dal discorso Li Yonghong. Il Milan ha detto a Yonghong Li che entro il 22 giugno devono essere visibili sui conti della società i 32 milioni di euro dell’aumento di capitale, perchè sono soldi importanti per l’iscrizione al campionato e per altre questioni. Quindi, entro venerdì il Milan avrà sicuramente quest’ultima tranche. I soldi arriveranno o da Yonghong Li- con o senza l’aiuto di un socio – oppure da Elliott. In quest’ultimo caso però il presidente dovrevvbe risarcire il fondo americano entro 15 giorni”.

Pellegatti continua a spiegare:” Se invece entro il 28 giugno Mister Li onora tutti gli impegni, allora andrà avanti fino a ottobre”. Una situazione che quindi è in continuo divenire e che nelle prossime due settimane dovrebbe avere un quadro molto più netto. Giorni che faranno capire anche ai tifosi cosa li aspetta nel futuro più immediato: Europa League o non Europa League, cinesi o non cinesi, mercato o non mercato. Tutti amletici dilemmi che inquietano le notti di mezza estate dei milanisti. Un anno fa si sognava con i grandi colpi. Oggi non si sa neanche chi sarà il proprietario del Milan a inizio luglio. Una situazione che non fa piacere a nessuno. Non resta che aspettare e sperare che qualcuno abbia davvero a cuore le sorti del club italiano più titolato in Europa. Spes ultima dea.

 

  •   
  •  
  •  
  •