Nainggolan all’Inter in cambio di Santon, l’ironia dei tifosi sui social

Pubblicato il autore: fabricondo Segui
AC Milan v AS Roma - Serie A

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

In principio fu “Fidate der Ninja“. Oggi quel video virale si è tramutato in una valanga di ironia sui social per commentare il passaggio di Radja Nainggolan dalla Roma all’Inter. Sì esatto, proprio quell’Inter del “nemico” Spalletti, cioè l’ultima squadra alla quale i tifosi giallorossi avrebbero voluto cedere il centrocampista belga, già totem di Trigoria e ora sulla via della Pinetina. Roba da non crederci solo qualche mese fa. Ma roba da non crederci, sottolineano gli inviperiti romanisti, soprattutto per la contropartita: 23,5 milioni di euro oltre ai cartellini del giovane Nicolò Zaniolo – perno dell’Inter Primavera Campione d’Italia – e di Davide Santon.

Ecco, il punto è questo: Santon. Già la cifra non è monstre – e in parte sarà reinvestita per Pastore – ma le contropartite tecniche non vanno giù ai romanisti, soprattutto il terzino, reduce da un’annata di pochi alti e tanti bassi ed alcuni errori da matita blu, vedi Inter-Juventus. Dalla rabbia all’ironia il passo è breve, come spesso accade all’ombra del Colosseo, dove lo sfottò è quasi una religione. Prendete questo cinguettio su Twitter: “Villa Stuart nelle prossime ore si trasformerà nel più grande luogo  di preghiera d’Italia: le visite mediche di Santon saranno un evento trasmesso in mondovisione“. Niente di particolarmente criptico: I tifosi della Roma si augurano che il giocatore non passi i test medici, come è già successo in passato quando sembrava sul punto di lasciare Milano. Ecco perché: “Tutti in pellegrinaggio a Villa Stuart“. Sullo stesso tema il messaggio di Gene Gnocchi, ma con destinatario diverso, il direttore sportivo della Roma Monchi: “#Nainggolan all’Inter, #Santon alla Roma. Previste oggi le visite mediche per Monchi“.

Da Oscar il tweet col santino di Totti con l’aureola, perché qui passiamo nella sfera spirituale. “Giocatori presenti nella squadra della Città Santa, #Roma #Jesus, #Pellegrini, #Cristante, #Santon, #Pastore. Mancano #Aerola, #Chiesa, #Quaresma e #DiMaria. Mister Nuno #EspiritoSanto. Presidente onorario @Pontifex_it“. Sulla stessa lunghezza d’onda: “#Santon solo se prima prendemo #Pastore e #Chiesa. Così il presepe è completo“. E poi ancora: “Santon e Mirante in un colpo solo non ce li meritiamo“, tanto per dare il benvenuto al portiere prelevato dal Bologna.  Per non parlare della vignetta con Monchi che scambia il fustino di Nainggolan con i due di Zaniolo e Santon, parodia di uno spot pubblicitario di tanti anni fa. Ma c’è anche chi prova a spargere ottimismo: “Per ragioni scaramantiche insulto un po’ Santon. L’ho fatto l’anno scorso con Kolarov ed è andata come è andata. Speriamo bene“.

E gli interisti? Eccoli: “Riuscire a fare plusvalenza con #Santon è roba da alieni. Se è un sogno non svegliatemi mai più“. Oppure c’è chi infila il dito nella piaga: “#Santon penso che gli interisti non lo augurerebbero nemmeno al loro peggior nemico“. E chi esulta così: “#Nainggolan 24 mln+Santon e Zaniolo… siamo su scherzi a parte?? NON CI CREDO!!”. Ma l’ironia è di casa anche nella Milano nerazzurra, per una tifoseria storicamente scettica: “Vedovi di Santon in fondo a destra bussare ambulatorio“. E allora col Ninja si può sognare… “La cessione di Santon ci garantisce almeno 10 punti in più nel prossimo campionato. Ottimo colpo“. Qui finisce la storia, di Nainggolan alla Roma e del diluvio social che ne seguì. Ma i tifosi della Roma sanno che potrebbe non essere finita qui e temono un incubo peggiore della partenza del Ninja: la cessione di Alisson al Real Madrid. In quel caso consigliamo a Pallotta – quello che aveva definito “una battuta” l’ammissione dell’addio dei due giocatori e Monchi di non consultare i social almeno per una settimana.

  •   
  •  
  •  
  •